Irb Nations Cup 2013: Italia Emergenti ko, Romania campione

Si è conclusa poco fa la terza, e decisiva, sfida della seconda rappresentativa azzurra a Bucarest.

Grande equilibrio, un paio di errori di troppo dalla piazzola, un’ingenuità su un fallo battuto veloce dalla Romania e l’Italia Emergenti si ritrova a rincorrere nell’ultimo e decisivo incontro dell’Irb Nations Cup che si è concluso a Bucarest. Deficitaria in touche, buona con i trequarti, l’Italia 2 soffre i padroni di casa e, alla fine, cede 26-13, pagando alcuni falli di troppo nell’ultimo quarto.

La storia si ripete all’Arcul de Triumf di Bucarest: come un anno fa, nell’ultima giornata della IRB Nations Cup, l’Italia Emergenti affronta per il titolo la Romania padrona di casa; come un anno fa, è il XV rumeno a sollevare nuovamente il trofeo davanti al proprio pubblico.

Finisce 26-13, con un allungo finale da parte della squadra di casa, dopo un primo tempo chiuso in parità sul 13-13, che arriva a conclusione di una ripresa in cui la squadra allenata dal gallese Lynn Howells, ex tecnico della Leonesse Brescia, prende progressivamente possesso del campo con i propri avanti e capitalizza ogni volta che ne ha la possibilità con il piede, preciso e potente, del proprio centro Vlaicu.

L’Italia resta attaccata alla partita sino alla mezz’ora della ripresa, quando Gega appena entrato per D’Apice sbaglia un lancio in touche consegnando palla agli avversari ed il seconda linea azzurro Van Vuren, nel tentativo di recuperare l’ovale, entra lateralmente in maul e viene ammonito lasciando i compagni in inferiorità.

Sono gli ultimi dieci minuti di gara e la Romania li sfrutta con abilità, mantiene il possesso ed al trentottesimo chiude i conti con l’estremo Fercu che si inserisce in un maul avanzante, si appropria del pallone vola in meta, con Vlaicu che trasforma il 26-13 che può dare il via ai festeggiamenti del pubblico dell’Arcul de Triumf.

La Romania torna a sollevare la Nations Cup, l’Italia Emergenti di Andrea Sgorlon chiude al secondo posto con all’attivo le due vittorie su Argentina Jaguars e Russia e la sconfitta di questa sera che non consente alla FIR di poter festeggiare la seconda vittoria in un torneo internazionale ad una settimana esatta di distanza dal successo degli Azzurrini U20 nel Junior World Rugby Trophy.

Romania v Italia Emergenti 26-13
Romania: Fercu; Ionita, Gal, Vlaicu, Hihetah; Dimofte (14′ st. Dumitru), Calafeteanu (14′ st. Surugiu); Carpo (18′ pt. Mitu), Macovei (cap, 2′ st. Lazar), Lucaci; Sirbe, Poparlan; Pungea, Radoi (28′ st. Capatana), Pristavita
Italia: Ragusi; Castagnoli, Benettin (14′ st. McCann), Pratichetti A., Morsellino; Ambrosini, Bronzini (24′ st. Palazzani); Cicchinelli (10′ st. Ruffolo), Ferrarini, Caffini; Fuser (33′ st. Colabianchi), Van Vuren; Chistolini (8′ st. Ceccarelli), D’Apice (32′ st. Gega), De Marchi An. (cap, 10′ st. Lovotti)
Marcatori: p.t. 18′ cp. Ambrosini (0-3); 22′ m. Fercu tr. Vlaicu (7-3); 26′ cp. Vlaicu (10-3); 28′ m. Pratichetti A. tr. Ambrosini (10-10); 32′ cp. Ambrosini (10-13); 34′ cp. Vlaicu (13-13); s.t. 10′ cp. Vlaicu (16-13); 30′ cp. Vlaicu (19-13); 38′ m. Fercu tr. Vlaicu (26-13)
Cartellini: 32′ st. giallo Van Vuren (Italia)

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia