Roma-Di Francesco: contropartite tecniche per liberare l’allenatore

La Roma ha già trovato l’accorso con Eusebio Di Francesco, ma ora dovrà trattare con il Sassuolo perché il tecnico sul suo contratto ha una clausola da 3 milioni di euro

La Roma ha scelto Eusebio Di Francesco per sostituire Luciano Spalletti. La dirigenza romanista e l’allenatore avrebbero anche già raggiunto l’intesa sul contratto: 1,5 milioni a stagione per 2 anni, più un opzione per un eventuale terzo anno. Di Francesco sarebbe ben contento di tornare nella città e nella squadra dove ha vissuto gli anni più importanti della sua carriera da calciatore, ma prima dovrà trovare un accordo per “liberarsi” dal contratto con il Sassuolo.

Il club e l’allenatore sono in rapporti eccellenti, motivo per il quale è lecito immaginare un lieto fine in questa storia. I neroverdi non possono però ignorare i propri interessi, ovvero la clausola rescissoria da 3 milioni di euro prevista nel contratto dell’allenatore. Stando alle indiscrezioni che circolano, la Roma avrebbe già iniziato a parlare con i dirigenti del Sassuolo per trovare un’intesa. I giallorossi sarebbero intenzionati a trovare un compromesso garantendo al Sassuolo delle contropartite tecniche, proseguendo nella collaborazione che c’è stata in questi anni.

I Video di Blogo