Roma-Genoa 3-2 | Diretta Serie A 28 maggio 2017: gol Champions di Perotti, Totti dà l’addio

Roma-Genoa in diretta

[live_placement]

17.03 Ecco le formazioni ufficiali. Nella Roma non ci sono sorprese. Anche nel Genoa tutto confermato.

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Rudiger, Fazio, Manolas, Emerson; De Rossi, Strootman; Salah, Nainggolan, El Shaarawy; Dzeko. All. Spalletti.

A disposizione: Lobont, Alisson, Jesus, Vermaelen, Peres, Rui, Grenier, Gerson, Paredes, Totti, Perotti.

Genoa (3-5-2): Lamanna; Biraschi, Munoz, Gentiletti; Lazovic, Miguel Veloso, Cofie, Hiljemark, Laxalt; Palladino, Pellegri.

16.30 Tra un’ora e mezza il calcio di inizio di Roma-Genoa. Temperatura quasi estiva nella Capitale, dove c’è sole e caldo. Non appena saranno comunicate le formazioni ufficiali ve ne daremo. Innegabile, però, che tutta l’attesa sia per capitan Totti, che entrerà a partita in corso.

Roma-Genoa | Probabili formazioni

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Rudiger, Fazio, Manolas, Emerson; De Rossi, Strootman; Salah, Nainggolan, El Shaarawy; Dzeko. All. Spalletti.

Genoa (3-5-2): Lamanna; Biraschi, Munoz, Gentiletti; Lazovic, Cofie, Miguel Veloso, Hiljemark, Laxalt; Palladino, Pellegri. All. Juric.

Roma-Genoa, partita valida per la 38esima e ultima giornata di Serie A, è in programma allo stadio Olimpico oggi, domenica 28 maggio 2017, con calcio di inizio alle ore 18. OutdoorBlog, magazine di Blogo, la seguirà in liveblogging con aggiornamenti testuali e immagini in tempo reale.

La Roma di Spalletti si gioca il secondo posto in classifica che le permetterebbe di accedere direttamente ai gironi di Champions League, evitando così i fastidiosi preliminari. Ma è anche il giorno del saluto di capitan Francesco Totti, che ha annunciato che quella odierna sarà la sua ultima partita con la maglia giallorossa (restano i dubbi sul suo futuro, potrebbe intraprendere la carriera da dirigente oppure andare a giocare all’estero).

Il Genoa di Juric ha raggiunto la salvezza aritmetica domenica scorsa, dopo una stagione – e in particolare un girone di ritorno – assai difficile. Oggi, dunque, scende in campo senza grandi stimoli e con la testa già alle vacanze estive, anche se il mister dei rossoblu in conferenza stampa ha spiegato che “non abbiamo diritto di rilassarci, perché abbiamo dato dispiaceri, abbiamo fatto brutte partite“.

Per quanto riguarda le formazioni non ci dovrebbero essere grandi sorprese: nella Roma Totti parte, come di consueto, dalla panchina, mentre Salah, Dzeko, Nainggolan ed El Shaarawy (ex di turno) compongono il reparto offensivo titolare. Per il resto De Rossi e Strootman in mediana e Rudiger ed Emerson terzini della difesa a 4 guidata da Manolas e Fazio.

Nel Genoa potrebbe debuttare in attacco il giovanissimo Pellegri. Simeone, protagonista in positivo dell’annata del Grifone, potrebbe iniziare dalla panchina non essendo al meglio. Per lo svedese Hiljemark si prospetta il ritorno dal primo minuto. In alternativa spazio a Ntcham.

Sarà Tagliavento l’arbitro di Roma-Genoa. Assistenti Di Liberatore e Lo Cicero, quarto uomo Peretti, addizionali Di Bello e Pairetto.

Roma-Genoa | Precedenti

49 i precedenti tra Roma e Genoa all’Olimpico: 36 le affermazioni dei padroni di casa, 7 i successi degli ospiti, 6 i pareggi. Da dieci stagioni consecutive il Genoa perde sempre.

L’ultimo confronto nella Capitale risale al dicembre del 2015, quando Florenzi e Sadiq firmarono il 2-0 finale. La vittoria più recente del Genoa a Roma contro i giallorossi risale a 27 anni fa, quando si impose per 1-0. L’ultimo pareggio, invece, è datato 1994.

All’andata la Roma vinse di misura grazie all’autorete di Armando Izzo.

Roma-Genoa | Convocati

Roma

Alisson Becker, Bogdan Lobont, Wojciech Szczesny; Konstantinos Manolas, Emerson Palmieri, Mario Rui, Federico Fazio, Thomas Vermaelen, Bruno Peres, Juan Jesus, Antonio Rudiger; Gerson, Daniele De Rossi, Diego Perotti, Clement Grenier, Kevin Strootman, Radja Nainggolan, Leandro Paredes; Stephan El Shaarawy, Mohamed Salah, Edin Dzeko, Francesco Totti.

Genoa

3 Gentiletti, 4 Cofie, 8 Burdisso, 10 Ntcham, 11 Palladino, 14 Biraschi, 15 Hiljemark, 16 Beghetto, 22 Lazovic, 23 Lamanna, 24 Munoz, 32 Morosini, 38 Zima, 44 Veloso, 64 Pellegri, 83 Rubinho, 93 Laxalt, 94 Cataldi, 99 Ninkovic.