Si stacca impalcatura, morto un operaio a Cernusco sul Naviglio: si indaga

Avviata un’indagine per capire perchè l’impalcatura si sia staccata e se tutte le norme di sicurezza in cantiere siano state rispettate.

Un operaio albanese di 36 anni è morto oggi, intorno alle 10.30, a Cernusco sul Naviglio, in provincia di Milano: era al lavoro su un’impalcatura in via Baracca, stava ristrutturando un’abitazione, quando all’improvviso la struttura ha ceduto.

Da un primo sopralluogo sembra che l’uomo fosse sull’impalcatura per ristrutturare l’intonaco esterno della casa: ha fatto un volo di cinque metri ed è morto senza mai riprendere conoscenza, nonostante i tentativi di rianimazione dei medici del 118.

Come leggiamo sul Corriere il medico legale dovrà stabilire la causa della morte, se l’urto al suolo o qualche ferita provocata dal crollo delle strutture in metallo dell’impalcatura.

Il comandante della polizia locale, Silverio Pavesi ha avviato subito un’indagine per capire perchè l’impalcatura si sia staccata, e se tutte le norme di sicurezza in cantiere siano state rispettate.