Test Match 2013: Italrugby, primi allenamenti in alta quota a Bormio

E’ iniziata ieri la preparazione degli azzurri in vista del quadrangolare di giugno contro Springboks, Samoa e Scozia.

Una pioggerella incostante ed una temperatura tutt’altro che primaverile hanno fatto da cornice alla prima giornata di raduno valtellinese della Nazionale Italiana Rugby, da ieri a Bormio per preparare il tour sudafricano di giugno.

Gli azzurri convocati dal ct Brunel – assenti gli “inglesi” Castrogiovanni e Masi e Gonzalo Canale, in attesa della nascita del primogenito prevista a giorni – hanno lavorato dapprima divisi per reparto, alternandosi tra campo e palestra, per poi svolgere una prima seduta collettiva sul campo di Bormio.

Nel pomeriggio, foto in maglia ufficiale per i quattro esordienti convocati da Brunel per il quadrangolare sudafricano e per quegli azzurri che ancora non avevano avuto modo di indossare le maglie da gioco lanciate dallo sponsor tecnico adidas nel giugno scorso e, prima di cena, una finestra individuale in palestra o sul lettino della fisioterapia per smaltire le fatiche della ripresa.

Sergio Parisse e compagni sono attesi oggi da una mattinata analoga, mentre nel pomeriggio alcuni dei giocatori saranno a disposizione della stampa, con Rugby 1823 che arriverà a Bormio per alcune videointerviste in esclusiva, che potrete trovare qui più tardi.

“La scelta di Bormio quale sede del raduno di preparazione al tour – ha detto il Manager della Nazionale, Luigi Troiani – è di fatto la prima tappa di avvicinamento alla Rugby World Cup 2015. Vogliamo preparare al meglio la prossima edizione dei Mondiali e vogliamo sfruttare questo raduno per conoscere le strutture candidate a ospitare quella che, tra due anni, sarà una preparazione estiva lunga e impegnativa. Bormio è una cittadina dalla grande vocazione sportiva, conosciuta e apprezzata per le proprie infrastrutture e già utilizzata in passato da importanti realtà di altre discipline di primo piano: è sicuramente l’ideale per preparare questo tour e ha tutte le potenzialità per essere una delle sedi del raduno pre-Mondiale”.

credit image by Roberto Bregani

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter e @Google +