Liberato un cinghiale ai Castelli

Cacciatori di frodo rimasti a bocca asciutta in quel di Rocca di Papa dove un grosso cinghiale di un’ottantina di chili, femmina e incinta, è stato libertato dai Guardiaparco dell’Ente. Merito di un cittadino diligente che ha segnalato l’animale intrappolato con dei lacci. Il fatto, emerso solo poche ore fa, non è nuovo nell’area del

Cacciatori di frodo rimasti a bocca asciutta in quel di Rocca di Papa dove un grosso cinghiale di un’ottantina di chili, femmina e incinta, è stato libertato dai Guardiaparco dell’Ente. Merito di un cittadino diligente che ha segnalato l’animale intrappolato con dei lacci. Il fatto, emerso solo poche ore fa, non è nuovo nell’area del Parco dei Castelli Romani dove sono in corso accertamenti.