Giro d’Italia 2017: Pöstlberger vince la prima tappa a sorpresa | Video

L’austriaco della Bora-Hansgrohe ha vinto la prima tappa da Alghero a Olbia.

  • 12:11

    Il gruppo sta lasciando il villaggio di partenza e comincia gli 8,2 km di trasferimento vero il km 0. La partenza ufficiale è alle ore 12:25.

  • 12:15

    L’Astana è in prima fila, c’è stato un minuto di silenzio prima del via, tanti occhi lucidi e anche tanti applausi, tutti, ovviamente, per Michele Scarponi.

  • 12:35

    Il Giro d’Italia numero 100 è ufficialmente partito!

  • 12:45

    La prima fuga del Giro d’Italia 2017 è partita. Ecco i nomi dei protagonisti:

      Mirco Maestri (Bardiani CSF)
      Cesare Benedetti (Bora Hansgrohe)
      Marcin Bialoblocki (CCC Sprandi)
      Pavel Brutt (Gazprom Rusvelo)
      Daniel Teklehaimanot (Dimension Data)
      Eugert Zhupa (Wilier Selle Italia)

  • 12:50

    Il vantaggio dei battistrada è già di circa due minuti.

  • 13:30

    Il gap è salito oltre i 7 minuti.

  • 14:08

    Il distacco tra il gruppo e i fuggitivi sta scendendo e ora è di 4′ 50″.

  • 14:19

    Cesare Benedetti si è aggiudicato il primo gran premio della montagna del Giro 2017, quello di Multeddu.

  • 14:55

    Cesare Benedetti ha transitato per primo anche al secondo gpm, questo significa che sarà la prima Maglia Azzurra del Giro n° 100.

  • 14:57

    Il vantaggio della fuga è di 4′ 01″ quando siamo ancora a 115 km dall’arrivo.

  • 15:10

    Mirco Maestri ha perso contatto con gli altri battistrada e dunque ora in testa sono in cinque con 3′ 43″ di vantaggio sul gruppo a 104 km dal termine. Il plotone di fatto ha rallentato proprio per non riprendere la fuga troppo presto.

  • 15:23

    A 100 km dal termine il vantaggio dei cinque battistrada è di tre minuti.

  • 15:45

    Ricordiamo i nomi dei fuggitivi, che ora, a 84 km dal termine, hanno 3′ 22″ di vantaggio sul gruppo:

      Cesare Benedetti (Bora Hansgrohe)
      Marcin Bialoblocki (CCC Sprandi)
      Pavel Brutt (Gazprom Rusvelo)
      Daniel Teklehaimanot (Dimension Data)
      Eugert Zhupa (Wilier Selle Italia)
  • 16:08

    Allo sprint intermedio di Santa Teresa di Gallura è Zhupa a transitare per primo davanti a Teklehaimanot. Siamo a 70 km dal termine e il distacco è di 2′ 30″.

  • 16:12

    Per i battistrada ora è dura, perché hanno il vento contrario.

  • 16:23

    A 60 km dal termine il distacco è ancora di 2′ 20″.

  • 16:39

    Quando mancano ancora 50 km il gap è di 2′ 24″.

  • 16:59

    Ora il distacco è esco sotto i due minuti e siamo a 36 km dal traguardo.

  • 17:02

    I battistrada sono in prossimità del traguardo volante di Cannigione, il secondo e ultimo della giornata.

  • 17:03

    È Teklehaimanot a transitare per primo allo sprint intermedio.

  • 17:11

    Le squadre dei velocisti stanno decisamente aumentando il ritmo. Il gap è di 1′ 32″ quando mancano 27 km.

  • 17:19

    Si avvicina l’ultimo gpm della giornata. Intanto Bialoblocki ha perso contatto rispetto agli altri quattro battistrada.

  • 17:19

    Matteo Pelucchi della Bora-Hansgrohe ha perso contatto con il gruppo, quindi probabilmente la sua squadra punterà su Sam Bennett per lo sprint finale.

  • 17:22

    Cesare Benedetti si è aggiudicato anche il terzo gpm, quello di San Pantaleo, consolidando dunque il suo primato nella classifica della Maglia Azzurra che indosserà durante la premiazione.

  • 17:28

    Appena 35″ di vantaggio per i quattro fuggitivi a 17 km dal termine.

  • 17:30

    Cesare Benedetti è il più attivo tra i battistrada, non vuole ancora arrendersi e quando è il suo turno aumenta il ritmo.

  • 17:31

    -14 km e 39″ di distacco.

  • 17:38

    Ancora 29″ di vantaggio per i quattro battistrada a 8 km dal traguardo.

  • 17:41

    Gli uomini della Quick-Step Floors di Fernando Gaviria aumentano il ritmo e ora il gap è solo di 12″ a 5,5 km dal termine.

  • 17:41

    Gran lavoro anche della Lotto-Soudal di André Greipel e dell’UAE Team Emirates di Sacha Modolo.

  • 17:43

    Siamo a 5 km dal traguardo e i quattro battistrada hanno solo 10″ di vantaggio.

  • 17:44

    Ripresi tutti i battistrada a 3,5 km dal termine.

  • 17:44

    Una parte del gruppo si è fermata a causa di un restringimento della strada in curva e non era ancora nei 3 km di neutralizzazione.

  • 17:46

    Ultimo chilometro, lotta tra i treni dei velocisti!

  • 17:46

    Un corridore della Bora-Hansgrohe ha allungato da solo!

  • 17:47

    È Lukas Pöstlberger che potrebbe mettere il gruppo nel sacco!

  • 17:47

    Ed è proprio l’austriaco Lukas Pöstlberger la prima Maglia Rosa del Giro 2017!!!

Il Giro d’Italia 2017 si apre con una tappa dal finale a sorpresa. Nella frazione da Alghero a Olbia a trionfare è stato il 25enne austriaco Lukas Pöstlberger della Bora-Hansgrohe, squadra che comincia alla grande perché oltre a prendere la Maglia Rosa della classifica generale, quella bianca (perché il vincitore è under 25) e quella Ciclamino della classifica a punti, prende pure quella azzurra con Cesare Benedetti che è stato il più attivo dei fuggitivi di giornata e ha conquistato tutti e tre i gpm di quarta categoria.

Pöstlberger ha messo il gruppo nel sacco allungando nelle ultime centinaia di metri. Doveva tirare la volata a Sam Bennett, ma il gruppo non è riuscito a chiudere il buco e così l’austriaco si è involato da solo verso la vittoria. Caleb Ewan dell’Orica-Scott e André Greipel della Lotto-Soudal si sono dovuti accontentare del secondo e terzo posto.

Questi i primi dieci al traguardo della prima tappa:

Il racconto della tappa Alghero-Olbia

Giro d’Italia 2017, prima tappa Alghero-Olbia

Il Giro d’Italia numero 100 comincia finalmente oggi con la prima tappa da Alghero a Olbia e la speranza è che ora che si comincia a fare sul serio in strada, si interrompa la serie di sfortunati (e in alcuni casi addirittura tragici) eventi che hanno costellato la lunga vigilia di questa importante edizione della corsa rosa.

Dall’infortunio di Fabio Aru a un mese dal via fino alla sospensione di ieri sera di Nicola Ruffoni e Stefano Pirazzi della Bardiani CSF per doping, passando per il fatto più drammatico di tutti, la morte di Michele Scarponi, il periodo pre-Giro è stato veramente triste ed estenuante. Ora basta, speriamo che da oggi si possa parlare solo ed esclusivamente delle gesta degli atleti sulla strada.

La prima tappa è di categoria B, ossia a bassa difficoltà altimetrica, ma attenzione, non significa affatto che sarà facile, perché il vento è pronto a mettere i bastoni tra le ruote dei ciclisti. Come detto si parte da Alghero a mezzogiorno e si percorrono 206 km fino a Olbia passando attraverso tre gran premi della montagna, tutti di quarta categoria, e due traguardi intermedi.

Il primo gpm, Multeddu, si trova al km 68, il secondo, Trinità d’Agultu, al km 90,2, il terzo e ultimo a San Pantaleo, al km 185,1. Il primo sprint intermedio è al km 135,7, Santa Teresa di Gallura, il secondo al km 173,2, a Cannigione. Il rifornimento fisso è a Lu Lamoni, al km 116,6.

Seguiremo la tappa in diretta qui su questa pagina di Blogo con il nostro live blogging, mentre in tv si può vedere su RaiSport+HD e, la fase cruciale (dalle 14) su Raidue. A pagamento il Giro si può guardare su Eurosport. In streaming sarà trasmesso sul sito web di Raisport e tramite Eurosport Player.

Giro d’Italia 2017, Alghero-Olbia: altimetria e planimetria

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Giro d'Italia

giro italia 2020

Tutto su Giro d'Italia →