Tornado in Texas: sei morti e case distrutte

Centinaia i feriti, danni ingenti e paura. Ci sono ancora 14 dispersi, il bilancio potrebbe essere perciò provvisorio.

Nord del Texas squassato da un triplo tornado che ha distrutto e ucciso: almeno sei le vittime, centinaia i feriti. La città più colpita è quella di Granbury, dove le autorità hanno parlato in particolare di due quartieri totalmente distrutti. Lo sceriffo della contea di Hodd, Roger Deeds, ha tenuto una conferenza stampa nella notte americana.

“Alcune vittime sono state trovate nelle case, altre all’esterno. Il bilancio potrebbe aggravarsi”. Mancano infatti ancora 14 persone all’appello, che potrebbero essere sotto le macerie non ancora scandagliate dai soccorritori, che stanno lavorando senza sosta.

Anche nella vicina città di Dallas è scattato l’allarme per il tornado, ma non sono stati registrati danni ingenti o vittime. Le autorità del Texas hanno deciso di inviare nella zona diversi scuola bus per facilitare l’evacuazione e il trasporto degli abitanti in zone più sicure.

Il servizio meteorologico ha fatto sapere che rimane l’allerta tornado in ben 32 contee dello Stato americano. I testimoni oculari hanno parlato di un “vero inferno”, raccontando i minuti che hanno accompagnato l’evento estremo. Servirà molto tempo per tornare alla nornalità e per contare i danni.

Foto | © Getty Images