E’ morto Luciano Lutring: il ‘solista del mitra’ della malavita anni ’70 aveva 76 anni

L’annuncio dato dalla figlia su Facebook. Lutring era malato da tempo.

Luciano Lutring è morto. L’annuncio lo ha dato la figlia Katiusha sulla pagina Facebook:

“Con dolore al cuore annuncio che mio padre e venuto a mancare questa notte. Ringrazio tutti coloro che gli sono stati vicini sempre e lo hanno stimato”

Il 76enne, protagonista della mala anni ’70 e soprannominato ‘solista del mitra’, era caduto in coma venerdì scorso. Malato da tempo, viveva ad Arona.

Luciano Lutring era nato a Milano nel dicembre del 1937, e negli anni Sessanta e Settanta mise a segno numerose rapine, soprattutto ai danni di banche, nascondendo il mitra appunto nella custodia di un violino.

Dopo il carcere – venne arrestato a Parigi nel 1965 e rimase in galera in Francia per 12 anni – si era riabilitato, diventando scrittore e apprezzato pittore.

In seguito venne graziato prima dal Presidente della Repubblica Francese Georges Pompidou, e poi nel 1977 dal Presidente italiano Giovanni Leone.

Giorgio La Torre, suo amico, lo ricorda così – fonte Ansa -:

“E’ rimasto il solito Lutring fino all’ultimo: allegro, ottimista, sorridente. Anche se ormai aveva capito che era agli sgoccioli. Appena ne vengo fuori, mi diceva, andiamo a mangiare a Galliate e poi cerchiamo di vendere un paio di quadri. Era fatto così. Faccio ancora fatica a crederci, io come tutti coloro che gli sono rimasti accanto: ci piaceva pensare che avesse sette vite, come i gatti”

I funerali verranno celebrati a Massino Visconti.