Champions League Volley maschile 2017: vince ancora Kazan, Perugia ko 3-0 in finale

La squadra di Alekno Campione d’Europa per il terzo anno consecutivo.

  • 18:56

    Tutto è pronto al PalaLottomatica per la finalissima di Champions League.

  • 19:00

    È il momento dell’inno della Champions.

  • 19:02

    Le squadre finaliste si salutano.

  • 19:05

    Presentati i sestetti: Perugia in campo con De Cecco, Atanasijevic, Zaytsev, berger, Podrascanin e Nuti più Bari libero, lo Zenit risponde con Anderson, Leon, Volvich, Gutsalyuk, Mikhailov e Butko più Verbov libero.

  • 19:08

    Partita cominciata.

  • 19:10

    Grande carica di Perugia che si porta sul 3-1.

  • 19:11

    Kazan accorcia, ma Anderson sbaglia il servizio, 4-2.

  • 19:12

    A segno Leon, 3-4.

  • 19:12

    Invasione di Perugia e parità sul 4-4.

  • 19:13

    Lo Zenit passa in vantaggio con un muro vincente, 5-4.

  • 19:13

    Perugia pareggia subito 5-5 e va a servire con Atanasijevic.

  • 19:14

    Ace di Atanasijevic! 6-5.

  • 19:14

    Subito nuova parità, 6-6.

  • 19:15

    Errore in battuta di Mikhailov, 7-6 per Perugia.

  • 19:15

    Muro vincente di Zaytsev e Perugia va al primo time-out tecnico sull’8-6.

  • 19:17

    Altro muro vincente di Perugia su Leon, 9-6.

  • 19:17

    Alekno chiede il time-out discrezionale.

  • 19:18

    Errore in battuta per Perugia e Kazan recupera un punto.

  • 19:18

    Anche Leon sbaglia il servizio, 10-7 per Perugia.

  • 19:19

    Questa volta Mikhailov riesce a passare, 8-10.

  • 19:19

    Errore in ricezione di Zaytsev, Kazan a -1, 9-10.

  • 19:20

    Butto agguanta la parità sul 10-10.

  • 19:20

    A segno Atanasijevic, 11-10.

  • 19:21

    Va out il servizio di De Cecco, 11-11.

  • 19:21

    Ace di Butko e Kazan avanti 12-11.

  • 19:22

    Nuova parità con un punto di Zaytsev, 12-12.

  • 19:22

    Invasione di Perugia, 13-12 per Kazan.

  • 19:23

    A segno Kazan, 14-12, e Bernardi chiede il time-out.

  • 19:25

    Errore in battuta di Anderson, 13-14.

  • 19:25

    Mikhailov segna il 15-13 per Kazan.

  • 19:26

    Viene dato fuori un attacco di Leon, Kazan chiede il video challenge.

  • 19:26

    C’è il tocco a muro, Kazan ha ragione, 16-13 per Kazan al secondo time-out tecnico.

  • 19:27

    Ancora a segno Mikhailov per il 17-13. Bernardi ferma il gioco.

  • 19:27

    Il time-out di Bernardi è prettamente motivazionale, chiede ai suoi di giocare più liberamente levandosi la zavorra della pressione di dosso.

  • 19:28

    La musica non cambia ancora, Kazan si porta sul 19-13.

  • 19:28

    Simone Buti suona la carica, 14-19.

  • 19:29

    Il solito Mikhailov a segno per il 20-14.

  • 19:30

    Ancora a segno Kazan, ora a +7, 21-14.

  • 19:30

    Murato Atanasijevic da Butko, 22-14.

  • 19:31

    Niente da fare, ancora a segno Kazan per il 23-14.

  • 19:31

    Della Lunga tocca la rete, invasione e dieci set-point per Kazan.

  • 19:32

    Annullato il primo set-point da un errore in battuta di Kazan.

  • 19:32

    Sbaglia anche Perugia e Kazan vince il primo set 25-15.

  • 19:36

    Al via il secondo set.

  • 19:37

    Primo punto per Kazan, Perugia prova a rimontare con due punti consecutivi.

  • 19:37

    Un punto a testa e siamo 3-2 per Perugia.

  • 19:39

    Kazan pareggia sul 3-3.

  • 19:39

    Perugia si riporta avanti con Zaytsev, 4-3.

  • 19:40

    Due punti consecutivi di Kazan per il sorpasso 5-4, aiutati anche dal net in questa fase i russi.

  • 19:40

    Un punto a testa e Zenit avanti 6-5.

  • 19:42

    Perugia pareggia di nuovo con Zaytsev dopo un lungo e spettacolare scambio.

  • 19:43

    Ancora lotta punto a punto e ancora una parità sul 7-7 guadagnata da Zaytsev.

  • 19:43

    Si va al primo time-out tecnico dopo un errore di Buti in battuta e Kazan conduce 8-7.

  • 19:45

    Immediata parità di Perugia sull’8-8 al rientro in campo grazie a un muro vincente di Podrascanin su Anderson.

  • 19:45

    Gutsalyuk riporta avanti Kazan, Podrascanin pareggia 9-9.

  • 19:46

    Errore in battuta di Zaytsev, 9-10.

  • 19:46

    Sbaglia anche Anderson, 10-10.

  • 19:47

    Viene chiesto il video challenge per un attacco di Mikhailov dato fuori.

  • 19:48

    C’è il tocco, il punto è per Kazan, 11-10.

  • 19:48

    A segno Buti, 11-11.

  • 19:49

    Errore in battuta di Atanasijevic da una parte e di Mikhailov dall’altra, 12-12.

  • 19:49

    Leon riporta avanti Kazan per 13-12 e va a servire.

  • 19:50

    Va fuori la battuta di Leon, 13-13.

  • 19:51

    Due punti per Kazan grazie a un attacco out di Zaytsev e un muro vincente di Gutsalyuk, 15-13.

  • 19:51

    Errore in battuta di Volvich e Perugia di nuovo a -1, 14-15.

  • 19:52

    Muro vincente di Perugia per il 15-15.

  • 19:52

    Ace di De Cecco e si va al secondo time-out tecnico con Perugia avanti 16-15.

  • 19:54

    Al rientro in campo Kazan pareggia subito, 16-16.

  • 19:54

    Continua il testa a testa, 17-17.

  • 19:56

    Zaytsev da una parte, Leon dall’altra, 18-18.

  • 19:58

    Atanasijevic con un ace prova a rompere l’equilibrio, 20-19 e Alekno chiede il time-out.

  • 20:00

    Subito parità al rientro in campo, 20-20, il servizio di Atanasijevic va sulla rete.

  • 20:00

    Adesso è Berardi a chiedere il time-out. Partita molto tattica.

  • 20:01

    Continua la lotta punto a punti, 21-21.

  • 20:03

    Perugia passa avanti 22-21, l’attacco di Zaytsev dato out è invece dentro, lo rivela il video-check.

  • 20:05

    Il challenge smentisce ancora gli arbitri che avevano dato fuori un attacco di Volvich, ma c’è un tocco a muro praticamente impercettibile, infatti il pubblico rumoreggia. 22-22.

  • 20:06

    Kazan passa avanti, 23-22, grazie a un punto di Gutsalyuk. Bernardi chiama il time-out.

  • 20:07

    Atanasijevic pareggia sul 23-23.

  • 20:08

    Mikhailov a segno e set-point per il Kazan.

  • 20:08

    Ancora Mikhailov e lo Zenit Kazan vince il secondo set 25-23.

  • 20:12

    Comincia il terzo set, speriamo non sia l’ultimo.

  • 20:13

    Il primo punto è per Zaytsev, 1-0.

  • 20:14

    Anderson pareggia subito, 1-1.

  • 20:14

    Un punto a testa e siamo 2-2.

  • 20:15

    Errore al servizio di Zaytsev, 2-3.

  • 20:15

    Leon a segno dopo una freeball grazie al servizio di Anderson, 4-2.

  • 20:16

    Podrascanin accorcia le distanze, ma Kazan allunga 6-3.

  • 20:17

    Errore in battuta per Gutsalyuk, poi a segno Atanasijevic, 5-6.

  • 20:17

    Mikhailov allunga di nuovo per Kazan, 7-5.

  • 20:18

    Si va al primo time-out tecnico con Kazan avanti 8-6.

  • 20:21

    Al rientro in campo ancora a segno Kazan, 9-6 e Bernardi richiama il time-out.

  • 20:22

    A suon di ace di Leon (quattro consecutivi), Kazan si porta sul 12-6. Bernardi è costretto a sprecare l’ultimo time-out.

  • 20:24

    Un punto a testa al rientro in campo (Zaytsev e Anderson) e Kazan sempre sul +6, 13-7.

  • 20:24

    Atanasijevic accorcia, 8-13, e incita il pubblico.

  • 20:25

    Un punto a testa e siamo 9-14.

  • 20:26

    Mikhailov si candida al titolo di MVP, Anderson con un ace porta Kazan avanti 16-9 al secondo time-out tecnico.

  • 20:29

    Ancora un ace di Anderson 17-9.

  • 20:29

    Alekno chiede il challenge su un punto dato a Perugia, ma ha torto, 10-17.

  • 20:31

    Kazan vola sul 20-11 verso la sua terza Champions consecutiva.

  • 20:32

    Ace di Mikhailov per il 21-11.

  • 20:33

    Mikhailov sbaglia il servizio ora, poi Zaytsev va a segno, 13-21. Alekno chiede il challenge per un’invasione.

  • 20:33

    Cuti ha toccato la rete purtroppo, 22-12 per Kazan.

  • 20:34

    Zaytsev si riscatta, 13-22.

  • 20:34

    Anderson a segno per il 23-13.

  • 20:35

    Sivozhelez pensava di aver fatto un ace, invece il video-challenge ha dimostrato che era fuori.

  • 20:37

    Dieci match-point per lo Zenit Kazan.

  • 20:37

    KAZAN VINCE ANCHE QUEST’ANNO LA CHAMPIONS LEAGUE, Perugia battuta 25-15, 25-23, 25-14.

È ancora una volta lo Zenit Kazan di Vladimir Alekno a salire sul tetto d’Europa: terzo titolo consecutivo, il quarto in cinque anni per la squadra russa, che chiude questa edizione avendo perso solo due set in tutta la competizione. Troppo superiore agli avversari, inclusa Perugia, purtroppo, che ha giocato alla pari solo un set, il secondo, ma lo ha perso con il distacco minimo, poi nel terzo i russi sono tornati in versione schiacciasassi.

Questo il risultato finale del match al PalaLottomatica di Roma:
Sir Sircoma Colussi Perugia – Zenit Kazan 0-3 (15-25, 23-25, 15-25)

Il racconto della finale Perugia-Kazan

Perugia-Kazan: finale Champions League Volley

Si assegna oggi il titolo di Campioni d’Europa 2017 nella pallavolo maschile e a contendersi la Champions League ci sono i vincitori delle ultime due passate edizioni, lo Zenit Kazan, e la Sir Sircoma Colussi Perugia nelle vesti di organizzatrice della Final Four.

Per gli uomini di Lorenzo Bernardi è la prima partecipazione alla fase finale della Champions su due edizioni disputate e, dopo tante finali nei tornei italiani negli ultimi anni, sotto la presidenza di Gino Sirci, sono a caccia del loro primo trofeo. Bernardi riuscirà dove Boban Kovac ha fallito prima di lui, ossia portare finalmente una coppa a Perugia? Ovviamente tutti speriamo di sì, perché è ora di far tornare in Italia questo trofeo in particolare che da cinque stagioni va a finire sempre in Russia.

Nonostante il fattore campo, oggi è Kazan a partire favorito: gli uomini di Vladimir Alekno non hanno mai perso un match in questa edizione della Champions League, hanno dominato in lungo in largo, chiudendo la fase a gironi a +9 sulla seconda classificata della Pool C l’Arkas Izmir, per poi sbarazzarsi nei PlayOff 12 dei belgi del Knack Roeselare e nei PlayOff 6 dei russi del Belogorie Belgorod. In totale, in tutta la competizione, il Kazan ha ceduto soltanto due set, uno nel match di andata della fase a gironi, in trasferta, contro i tedeschi del VfB Friedrichshafen, l’altro nella partita sempre di andata, in casa, contro il Belgorod ai PlayOff 6. In tutti gli altri casi le vittorie sono arrivate in soli tre set.

Perugia è partita dal terzo turno preliminare e ha vinto contro gli svizzeri del Volley Amriswill per 3-1 e 3-0, poi è arrivata prima nel proprio girone, la Pool E, ottenendo due vittorie contro l’Halkbank Ankara (3-0 e 3-1), una vittoria per 3-0 e un ko per 3-2 contro il Knack Roeselare, e due vittorie per 3-2 contro il Belogorie Belgorod. Poi i Block Devils sono momentaneamente usciti di scena, perché a fase a gironi in corso hanno saputo che avrebbero organizzato la Final Four cui erano dunque direttamente qualificati, e hanno quindi saltato i PlayOff 12 e i PlayOff 6. Ieri è arrivato il successo al tie-break contro la Lube Civitanova che ha permesso loro di ottenere la prima partecipazione a una finale di Champions League.

La partita di oggi si può guardare in diretta tv su Fox Sports, canale 204 del decoder Sky (dunque su abbonamento), oppure in streaming gratuito e legale tramite Laola1.tv, la web tv della Cev. Qui su Blogo avrete il commento in diretta..

Foto © CEV

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Champions League Pallavolo Maschile

Tutto su Champions League Pallavolo Maschile →