Mondiali Russia 2018: Infantino annuncia l’utilizzo della VAR

“Abbiamo avuto solo risposte molto positive”, dice il presidente Fifa

I Mondiali di Russia 2018 si giocheranno con l’ausilio della VAR, quella che comunemente è nota come “moviola in campo”. A dare la notizia ufficiale è stato il presidente della Fifa in prima persona, Gianni Infantino, che ha parlato a margine della CONMEBOL. Nelle prossime settimane e nei prossimi mesi i test continueranno, ma il numero uno del governo del calcio mondiale afferma che i riscontri avuti fin qui sono positivi.

“Utilizzeremo la Var (Video Assistant Referee) al prossimo Mondiale perché a oggi abbiamo avuto soltanto risposte molto positive”, ha detto Infantino. Dopo le richieste provenienti un po’ da diverse parti del mondo, la Fifa ha dunque deciso di dare una vera e propria svolta, così quelli di Russia 2018 saranno i primi Mondiali di calcio con la moviola in campo. La notizia era nell’aria, ma ancora non c’erano i crismi dell’ufficialità, che sono arrivati finalmente nella giornata di oggi.

Ovviamente, molti la chiamano “moviola in campo”, ma deve essere sin da subito chiaro che non tutti gli episodi saranno analizzabili dall’assistente video. L’arbitro potrà rivolgersi alla VAR solo nel caso di decisioni importanti che potrebbero compromettere il risultato degli incontri: gol fantasma, rigori ed espulsioni. Non si potrà ricorrere alla moviola, ad esempio, nel caso del fuorigioco. In ogni caso, i calciatori italiani e quelli che militano nel campionato di Serie A in generale, potranno prendere confidenza con questo nuovo strumento a partire dalla prossima stagione.