Rugbymercato: Rovigo “saccheggia” Prato per rialzare la testa

I movimenti di mercato dei veneti ruotano tutti intorno ai Cavalieri, con ben sette giocatori che potrebbero raggiungere Frati e De Rossi in rossoblu.

Una stagione negativa, i playoff mancati, una sesta piazza che non può accontentare il pubblico esigente di Rovigo. E, così, è il momento di rivoluzionare tutto per il presidente Zambelli. L’addio di Polla Roux e l’arrivo di Frati/De Rossi è solo il primo tassello, perché in campo al Battaglini si vedranno tante facce nuove.

Il punto della situazione l’ha fatto ieri Andrea Nalio sulle pagine locali del Resto del Carlino e a leggere l’elenco “della spesa” dei rossoblu si capisce come quest’estate vi sarà un grande esodo da Prato (complice la difficile situazione economica dei toscani?).

Partiamo dagli addii. Non ci saranno l’anno prossimo un folto gruppo di giocatori, a partire da Aaron Persico, Roberto Pedrazzi e Daniele Tumiati, passando per Giuseppe Datola, Gaston de Robertis, Michael Wilson e Rayno Gerber, fino ad arrivare a Rhys Lenarduzzi e Alberto Zorzi. Nove nomi, nove giocatori da sostituire per rilanciare il club.

Sette Cavalieri in rossoblu. I nomi in entrata sono tanti e interessanti. A partire da quella che dovrebbe essere la nuova coppia di mediani dei rossoblu, Luciano Rodriguez (Mogliano) e Simone Ragusi (Prato). Poi – salvo opzione Zebre – dovrebbe arrivare il centro Denis Majstorovic (Prato), mentre sempre dai Cavalieri ecco l’altro centro Ross McCann (italiano di formazione), il pilone Renzo Balboni, la terza linea Giacomo Bernini e la seconda linea Alessandro Boscolo e l’ala Filippo Vezzosi. Insomma, se tutte le trattative andranno in porto saranno ben sette (più i tecnici) i Cavalieri che vestiranno la maglia rossoblu. Un vero proprio esodo, quasi una fuga.

E, infine, le conferme. Chi resterà, invece, saranno Jeff Montauriol, Andrea Bacchetti, Guido Calabrese, Francesco Menon, Joe Van Niekerk, Edoardo Lubian, Matteo Maran e Bibi Quaglio. Dubbi su Andrea De Marchi, corteggiato dalle Zebre, ma che potrebbe restare ancora un anno in Eccellenza.

credit image by Daniela Pasquetti

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter e @Google +

I Video di Blogo