Crisi Europa: riunioni segrete e soluzione vicina (forse)

Nuovi incontri tra i rappresentanti dei club francesi, inglesi e celtici per trovare la quadra nella riforma della Heineken e della Challenge Cup.

Un nuovo incontro, segreto, tra i rappresentanti delle federazioni e delle leghe europee sarebbe avvenuto, almeno secondo la stampa britannica, negli ultimi giorni per cercare di trovare una soluzione alla crisi che ha coinvolto il rugby continentale. E, forse, una soluzione è vicina.

La situazione è conosciuta. Inglesi e francesi chiedono da un anno a questa parte una profonda riforma della Heineken Cup – e di conseguenza della Challenge Cup -, sia da un punto di vista sportivo sia economico. Contrari, invece, i club celtici, che sarebbero per lo status quo. Da qui discussioni, minacce, ultimatum e la ricerca di una quadra che in tre riunioni ufficiali non è stata trovata.

Ma, ora, un passo importante sembra essere stato fatto. Da un lato, infatti, una fonte anonima ha ammesso che “il tempo sta scadendo. Qui si parla di rivoluzionare i due tornei, non semplici cambiamenti di facciata. Ma se non si trova una soluzione non ci sarà alcuna Heineken Cup tra un anno”. E la soluzione riguarda la Heineken Cup, ma anche e soprattutto la Challenge, come evidenzia il rappresentate di un club (anch’egli anonimo) “I francesi sono soprattutto interessati a cambiare la Challenge Cup, a oggi un torneo minore dove, soprattutto nella fase a gironi, ci sono sfide inutili con rapporti di forza troppo diversi”. Insomma, una volontà che sembra cancellare i club d’Eccellenza dal futuro d’Europa.

E, dunque? Si è arrivati a un punto dove le richieste franco-inglesi si sono dimostrate tutto tranne che un bluff e, dunque, una soluzione va trovata. “Ci siamo incontrati recentemente e c’è ottimismo che una soluzione venga trovata a breve – ha dichiarato lo stesso rappresentante di un club francese –. Una decisione va presa prima della finale di Heineken, andare oltre rischia di portare a un punto di non ritorno”.

Quale sarà la soluzione? Difficile dirlo, se ci sarà, ma quella che appare più probabile, anche perché quella di compromesso tra le richieste anglo-francesi e le necessità celtiche, potrebbe portare a una Heineken Cup ridotta da 24 a 20 squadre, con sei inglesi, sei francesi e sei celtiche, oltre alla vincitrici delle due edizioni di Heineken e Challenge Cup. Per quel che riguarda la Pro 12, in Heineken Cup andrebbero le semifinaliste e, poi, le successive, purché vengano rappresentate tutte e quattro le nazioni partecipanti. Sarà questa la soluzione?

credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+