Delitto di Perugia, l’avvocato americano della Knox: “Amanda non tornerà in Italia”

Amanda Knox non tornerà in Italia per il nuovo processo d’appello per l’omicidio di Meredith Kercher. A confermarlo è stato il suo avvocato negli Stati Uniti, Anne Bremner.

Il difensore italiano di Amanda Knox, Luciano Ghirga, aveva messo le mani avanti nei minuti immediatamente successivi alla decisione della Corte di Cassazione di annullare con rinvio la sentenza di assoluzione di secondo grado: “Non sappiamo se Amanda tornerà in Italia, se deciderà di farlo lo farà da donna libera“.

Ora ad intervenire sulla questione ci ha pensato l’avvocato Anne Bremner, legale della giovane studentessa negli Stati Uniti nonché amica di famiglia e tra le fondatrici del gruppo di supporto Gli Amici di Amanda Knox. Il legale sembra aver fugato ogni dubbio: Amanda Knox non tornerà in Italia per farsi processare un’altra volta.

Non sarà estradata, non importa quello che il tribunale italiano deciderà. Ha trovato un fidanzato, sta ancora studiando all’Università di Washington e sta cercando di andare avanti con la sua vita.

L’avvocato Bremner, parlando col Sunday Express, ha rincarato la dose, spiegando come secondo la Costituzione degli Stati Uniti è impossibile che Amanda venga rimandata in Italia. E di certo non lo farà di sua spontanea volontà:

Prima di tutto, è innocente. Sarà legalmente irrilevante qui in American se i giudici la condanneranno. Secondo la Costituzione degli Stati Uniti non può essere processata due volte per gli stessi reati. Se Amanda sarà oggetto di una richiesta di estradizione da parte dell’Italia, nessun giudice le permetterà di lasciare il Paese. Consegnarla all’Italia sarebbe semplicemente incostituzionale. Non è mai successo prima d’ora che un cittadino statunitense venisse estradato in un altro Paese per scontare una condanna dopo esser stato già assolto per quel reato.

La giovane, almeno secondo il suo avvocato, non ha nulla da temere: potrà andare avanti con la sua vita indipendentemente da quello che verrà deciso nel nuovo processo d’appello per l’omicidio di Meredith Kercher che, lo ricordiamo, si terrà a Firenze forse già a partire da fine anno.

Foto © Getty Images

Ultime notizie su Delitto di Perugia

Tutto su Delitto di Perugia →