Pro 12: Treviso suona la nona soffrendo

Si è appena conclusa la sfida di Monigo tra i veneti e gli scozzesi.

Un primo tempo a rincorrere, una (ennesima) meta presa stupidamente, ma una ripresa dominata e sufficente a domare l’Edimburgo. Treviso conquista la nona vittoria, supera gli scozzesi e avvicina il Munster, sconfitto in Galles.

Ritorno alla vittoria per il Benetton Treviso, la nona stagionale che consente di eguagliare il record della prima stagione celtica. Si porta in vantaggio per prima la formazione ospite con un calcio di punizione di Laidlaw concesso per un fallo della mischia italiana. Alberto Di Bernardo potrebbe subito replicare, ma il suo tentativo viene stretto troppo e termina fuori. Al 9′ si scalda lo Stadio Monigo. Ludovico Nitoglia prende palla al volo su un up and under e trova il varco giusto. Il trequarti cerca di servire un compagno, ma Cox si mette in mezzo con il corpo e la palla rimbalza a pochi metri dalla linea di meta di Edinburgh, con Brendan Williams che non arriva di un soffio. La prima meta, tuttavia, la realizza la squadra scozzese. Buono spunto dell’ala Visser, che serve al largo indisturbato il compagno Scott. Laidlaw trasforma per lo 0-10. Due minuti dopo, Alberto Di Bernardo sbaglia ancora un tentativo dalla piazzola, in una serata che non si apre nel migliore dei modi per l’italo-argentino. Spunto personale di Brendan Williams al 23′. Il folletto australiano arriva all’angolino, ma viene placcato fuori ad un passo. Al terzo tentativo, Alberto Di Bernardo porta sotto break i Leoni, che per la prima mezzora di gioco sono in controllo della partita, pur essendo sotto 3-10 nel punteggio. A sette minuti dalla fine della prima frazione di gioco, Paul Derbyshire inventa una giocata direttamente dalla mischia e viene sgambettato dall’estremo Brown. L’arbitro Patton non vede, ma in suo sostegno interviene l’assistente Traversi. Cartellino giallo ed altri tre punti per Alberto Di Bernardo.

Paul Derbyshire prova a resistere, ma un minuto dopo è costretto ad abbandonare il campo e gli subentra Manoa Vosawai. Il numero 8 di nascita figiana si mette comunque subito in evidenza. Treviso insiste in attacco e proprio all’ultimo trova lo sfondamento da mischia. Alberto Di Bernardo trasforma e si va al riposo sul 13-10. La prima occasione della ripresa in attacco è di Edinburgh, ma a salvare arriva Brendan Williams. Il Benetton potrebbe aumentare il divario al 15′ con Alberto Di Bernardo, che però colpisce il palo in maniera piuttosto clamorosa. Solo due minuti dopo, tuttavia, il “Beto” riesce a farsi perdonare da posizione centrale: 16-10. Al 20′ della ripresa, è ancora un giocatore entrato da poco dalla panchina a sfondare la linea difensiva dei rossi scozzesi. Michele Rizzo realizza, Alberto Di Bernardo trasforma e dopo tre quarti di gara il XV della Marca conduce 23-10. Nel finale convulso del match arriva anche la terza meta, realizzata da Simone Favaro in tredici contro quindici. Risultato 30-10 per la squadra di Franco Smith.

BENETTON TREVISO – EDIMBURGO 30-10
Venerdì 19 aprile, ore 20.30 – Stadio di Monigo, Treviso
Treviso: 15 Brendan Williams, 14 Ludovico Nitoglia, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Gideon La Grange, 11 Christian Loamanu, 10 Alberto Di Bernardo, 9 Fabio Semenzato, 8 Paul Derbyshire, 7 Alessandro Zanni, 6 Simone Favaro, 5 Valerio Bernabò, 4 Francesco Minto, 3 Lorenzo Cittadini, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Alberto De Marchi.
In panchina: 16 Giovanni Maistri, 17 Michele Rizzo, 18 Ignacio Fernandez-Rouyet, 19 Marco Fuser, 20 Manoa Vosawai, 21 Edoardo Gori, 22 Kristopher Burton, 23 Luke McLean.
Edimburgo: 15 Tom Brown, 14 Dougie Fife, 13 Nick de Luca, 12 Matt Scott, 11 Tim Visser, 10 Harry Leonard, 9 Greig Laidlaw, 8 Netani Talei, 7 Hamish Watson, 6 Stuart McInally, 5 Sean Cox, 4 Grant Gilchrist, 3 Geoff Cross, 2 Ross Ford, 1 Allan Jacobsen.
In panchina: 16 Steve Lawrie, 17 Robin Hislop, 18 John Yapp, 19 Perry Parker, 20 Robert McAlpine, 21 Sean Kennedy, 22 Piers Francis, 23 Lee Jones.
Arbitro: Mark Patton
Marcatori: 3′ cp. Laidlaw, 13′ m. Scott tr. Laidlaw, 26′ cp. Di Bernardo, 34′ cp. Di Bernardo, 40′ m. Vosawai tr. Di Bernardo, 57′ cp. Di Bernardo, 60′ m. Rizzo tr. Di Bernardo, 80′ cp. Di Bernardo 
Cartellini gialli: 33′ Brown, 77′ Rouyet 

credit image by Elena Barbini

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter e @Google +