Operazione “Annibale”: sgominata organizzazione internazionale dedita al traffico della cocaina, la base era un convento a Milano

Droga nascosta nei breviari e nei bagagli a mano di alcuni pellegrini. Sembra strano, ma è quello che hanno scoperto i Carabinieri del Comando provinciale di Piacenza, che in queste ultime ore hanno decapitato una vasta organizzazione internazionale dedita al traffico di cocaina. Come base in Italia era stato scelto un convento nel centro di


Droga nascosta nei breviari e nei bagagli a mano di alcuni pellegrini. Sembra strano, ma è quello che hanno scoperto i Carabinieri del Comando provinciale di Piacenza, che in queste ultime ore hanno decapitato una vasta organizzazione internazionale dedita al traffico di cocaina.

Come base in Italia era stato scelto un convento nel centro di Milano. Queste perchè uno dei responsabili della banda, un sudamericano incensurato, era stato regolarmente assunto come custode della struttura.

Tutto avveniva all’insaputa delle suore: i complici della banda si univano ai diversi pellegrinaggi che venivano organizzati nella struttura e trasportavano la cocaina all’interno.

Alcuni dei 33 arrestati sono affiliati delle cosche calabresi dei Pelle-Vottari e dei Coco-Trovato di San Luca, che hanno collegamenti con due cartelli della droga colombiani.

La banda, inoltre, aveva collegamenti anche in Ghana, dove grazie a dei fondi Fao per lo sviluppo della pesca, percepiti illegalmente, avevano realizzato una base di stoccaggio della cocaina.

Gli arresti sono stati eseguiti tra Milano ed altre nove province italiane, inclusa Bergamo dove, per la precisione a Alemanno San Bartolomeo, una casa era stata trasformata in laboratorio per la droga.

L’operazione, denominata “Annibale”, ha portato all’arresto di due elementi di spicco del narcotraffico calabrese, Giuseppe e Domenico Vottari, membri della cosca di cui sopra.

Oltre ai 33 arrestati, 80 persone sono state indagate e ben 30 chilogrammi di cocaina sono stati sequestrati.

Via | Milano Today

I Video di Blogo.it