Kill Bill torinese si da alla macchia

Said 26 anni, dal Marocco, abile sciabolatore, predilige la piazza di Torino. È qui che, appena uscito dal carcere, tenta la scalata come personalità di spicco della piccola criminalità. Pochi giorni fa conosce una minorenne rumena in un bar di via Palestrina e la rapisce segregandola in casa. Secondo Cronaca Qui , la drogava per

di gaetano

Said 26 anni, dal Marocco, abile sciabolatore, predilige la piazza di Torino. È qui che, appena uscito dal carcere, tenta la scalata come personalità di spicco della piccola criminalità. Pochi giorni fa conosce una minorenne rumena in un bar di via Palestrina e la rapisce segregandola in casa. Secondo Cronaca Qui , la drogava per abusarne.

Said, non contento, al bar ci ritorna. È proprio qui che ha una animata discussione con Florin, rumeno di 23 anni. Per motivi banali, almeno così sembra. Una cosa di pochi minuti. La lite pare sedata. Said se ne va ma torna. Poco dopo. In mano ha una sciabola con una lama di mezzo metro. Si scaglia su Florin per sgozzarlo ma il rumeno riesce a proteggersi con l’avambraccio. Risultato: una mano salta di netto e cade sul pavimento del bar. Florin, lasciando una scia di sangue lunga 200 metri, si trascina fino a casa dove trova i suoi coinquilini che lo portano immediatamente all’ospedale. I medici riescono a riattaccargli la mano. Said, il Kill Bill dell’Alto Atlante, fa perdere le sue tracce portandosi dietro la minorenne rumena.

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →