Irlanda: Kidney, Kiss kiss goodbye!

Il tecnico irlandese non vede il suo contratto rinnovato e paga la sconfitta storica contro l’Italia.

Termina qui la corsa di Declan Kidney sulla panchina dell’Irlanda. Con un comunicato stampa, oggi pomeriggio, la IRFU ha annunciato che non rinnoverà il contratto con il tecnico che nel 2009 portò l’Irlanda al Grande Slam e, anzi, la sua avventura finisce proprio qui.

Ringraziando il tecnico per il lavoro svolto, infatti, la Federazione irlandese ha annunciato che fin dai test di giugno (il contratto di Kidney scadrebbe in verità il 30 giugno, ndr.) la guida della nazionale verrà presa – ad interim – da Les Kiss, coadiuvato da Gert Smal e Anthony Foley.

Declan Kidney era arrivato sulla panchina dell’Irlanda nel 2008, prendendo il posto di Eddie O’Sullivan, e nel 2009 era arrivato il successo nel Sei Nazioni. Unico vero acuto della gestione Kidney, che nel 2011 in Nuova Zelanda si fermò ai quarti di finale mondiali, mentre il punto più basso lo raggiunse sempre in Nuova Zelanda, quando gli irlandesi persero 60-0 con gli All Blacks. Quest’anno un Sei Nazioni iniziato alla grande si è chiuso con l’ultimo posto parimerito alla Francia, peggiore solo come differenza punti, e con la storica sconfitta contro l’Italia.

Secondo le voci irish, il sostituto di Declan Kidney difficilmente sarà un irlandese e si fanno i nomi di Ewen McKenzie, tecnico dei Queensland Reds, e di Joe Schmidt, tecnico neozelandese del Leinster, anche se la decisione di un interim per giugno farebbe salire le quotazioni di McKenzie, impegnato con il Super Rugby in quel mese.

credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter e @Google +