Super Rugby: sfortuna Burger, ora è meningite

Il flanker sudafricano ha contratto la malattia durante l’intervento chirurgico che doveva rimetterlo in campo.

Una pausa senza fine. Il calvario di Schalk Burger, terza linea iconica degli Springboks, vive in questi giorni una nuova tappa. Il giocatore, infatti, ha contratto una meningite di origine batterica e il ritorno in campo si allontana ancora una volta.

Ormai fermo da più di un anno, il flanker degli Stormers e del Sud Africa aveva subito poche settimane fa un intervento chirurgico per un nuovo infortunio subito nella preparazione alla stagione di Super Rugby. Durante l’operazione, però, il patatrac. Il giocatore ha contratto la meningite e, secondo la sua portavoce, dovrà restare in ospedale altre due settimane, prima del periodo di recupero fissato in circa sei settimane.

Insomma, uno dei giocatori più famosi del rugby sudafricano resterà lontano dal campo almeno altri due mesi. Rischiando di perdere il treno Springboks per la Rugby Championship e, sicuramente, perdendo i test match di giugno che vedranno il Sud Africa impegnato con Scozia, Samoa e Italia.

credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+