Australia: McKenzie saluta i Reds. Wallabies prossima tappa?

L’annuncio del tecnico dei Queensland mette pressione a Robbie Deans, la cui avventura sulla panchina della nazionale potrebbe finire dopo il tour dei British & Irish Lions.

A fine stagione saluterà i Queensland Reds, con cui ha conquistato un titolo in Super 15, per “fare un passo avanti” e confrontarsi con il rugby internazionale. Ewen McKenzie lo ha annunciato ieri, mettendo pressione su Robbie Deans e sul suo futuro sulla panchina dell’Australia.

“Ho allenato a questo livello per 13 anni e ora sono pronto a fare il salto di qualità – ha dichiarato McKenzie alla stampa australiana –. Mi piacerebbe allenare i Wallabies, ma non sono io a decidere le tempistiche dell’Aru. Posso solo gestire le mie tempistiche e per questo ho deciso di dirlo adesso”.

‘Excusatio non petita, accusatio manifesta’ si dice, e il riferimento ai Wallabies non è certo casuale. Ewen McKenzie sa benissimo che l’avventura di Robbie Deans sulla panchina dell’Australia è a forte rischio – se non già segnata. Solo una vittoria netta contro i British & Irish Lions nel tour estivo potrebbe salvare il tecnico neozelandese, ma forse neanche quello. E, ora, il coach dei Reds ha avvisato l’Aru, facendo capire che lui è pronto. Ma, c’è da dire, che dopo il Sei Nazioni ci sono tante panchine traballanti anche da noi e i primi rumors parlano di McKenzie in prima fila per sostituire Declan Kidney in Irlanda.

credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter e @Google