Sei Nazioni 2013: Galles campione! Inghilterra annichilita!

A Cardiff trionfo dei campioni in carica che, così, bissano la vittoria di dodici mesi fa.

Un bis a dir poco clamoroso! Il Galles conferma il titolo vinto 12 mesi fa e lo fa nel modo più maestoso. Batte, anzi abbatte, l’Inghilterra che fino a due settimane fa sembrava lanciata verso un Grande Slam senza avversari. 

Ma gli scricchiolii di Twickenham contro l’Italia si sono trasformati in un crollo al Millennium Stadium di Cardiff, dove il piede di Leigh Halfpenny e le due mete di Cuthbert (56′, 65′) segnano un 30-3 che non lascia spazio a interpretazioni. 

Entrati in campo con l’obbligo di vincere di otto punti per negare il titolo all’Inghilterra, il Galles ha fermato gli uomini di Stuart Lancaster, incapaci per il secondo match di fila di marcare mete.

In vantaggio 9-3 all’intervallo, con tre calci di Leigh Halfpenny cui risponde una sola volta Owen Farrell, nella ripresa il Galles prende il largo e l’Inghilterra non trova un piano B da mettere in campo. Cuthbert supera due volte la linea di meta e l’Inghilterra alza bandiera bianca, rimettendo nel cassetto il sogno del primo Grande Slam in dieci anni.

Fin dalle prime battute entrambe le squadre mostrano la volontà di giocare palla in mano e fin dall’inizio è il Galles a sfruttare meglio le occasioni. L’Inghilterra aveva concesso solo 5 punizioni in 80′ all’Italia a Twickenham, ma al Millennium Stadium quella cifra giunge già nel primo quarto, con il Galles furioso sui breakdown. Per l’Inghilterra solo una folata di Manu Tuilagi, ma nulla più. L’Inghilterra difende, il Galles attacca con calma e al 10′ porta a casa il primo piazzato. Al 17′ il fallo di Tom Youngs permette al Galles di andare sul 6-0.

La risposta dell’Inghilterra si traduce con un piazzato di Farrell a dimezzare lo svantaggio, ma tutto finisce qui. Al 23′ un’altra punizione permette a Halfpenny di mettere altri tre punti sul tabellone, mentre poco dopo Farrell sbaglia un piazzato. L’Inghilterra inizia a uscire dal guscio e la parte finale del primo tempo vede gli ospiti imporre il proprio gioco, senza però concretizzare e così si arriva a fine primo tempo con il Galles avanti 9-3.

Di nuovo in campo è di nuovo il Galles a imporre la sua superiorità in mischia, obbligando continuamente l’Inghilterra al fallo e a sostituire Marler con Mako Vunipola. Così i padroni di casa iniziano a bussare alla porta inglese, che però schiera una grande difesa per fermarli. Così è ancora Halfpenny a muovere il tabellino e, finalmente, a portare il Galles oltre gli otto punti che significano il titolo. Al 56′ il momento decisivo della partita. La mischia gallese conquista l’ovale, Mike Phillips lo allarga a Jonathan Davies che lo cede a Cuthbert che supera Brown per schiacciare sulla bandierina di destra. Halfpenny sbaglia la trasformazione, ma anche Farrell commette un errore e il distacco diventa importante per il Galles.

Padroni di casa che continuano a dominare, Biggar centra un drop per il 20-3 e al 65′ il Millennium Stadium esplode. Break centrale di Warburton, Tipuric a insistere sulla destra e palla di nuovo a Cuthbert che non fatica per il bis, con Halfpenny che trasforma. Arriva poi un’ultima punizione che fissa il punteggio sul 30-3 e inizia la festa gallese.

credit image by Getty Images

TUTTI I LINK PER VEDERE IL SEI NAZIONI 2013 IN STREAMING

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter e @Google