COVID-19, Speranza: “Dobbiamo resistere altri sei mesi”

Il Ministro della Salute Roberto Speranza si dice ottimista e invita i cittadini italiani a tenere duro ancora per sei mesi prima che l’incubo del COVID-19 si potrà dire concluso.

Il Ministro della Salute Roberto Speranza si dice ottimista oggi e, in un’intervista a Repubblica, invita i cittadini italiani a tenere duro ancora per sei mesi prima che l’incubo del COVID-19 si potrà dire concluso:

Dobbiamo ancora mantenere il distanziamento, portare le mascherine, lavarci le mani, ma non è per sempre: dopo l’autunno e l’inverno vedremo la luce.

Speranza è convinto che il vaccino per il COVID-19 sia molto vicino e che l’Unione Europa si sta muovendo per acquistare “un pacchetto di vaccini 6+1, quello di Astra Zeneca è uno dei sei ed è in fase più avanzata” così da avviare tempestivamente la massiccia campagna di vaccinazione non appena arriverà il via libera.

Il Ministro è voluto intervenire anche sul tema della scuola, rimandando al mittente le accuse mosse nei confronti della Ministra Azzolina:

Non è un problema della ministra Azzolina ma di tutti noi. Abbiamo fatto più che negli altri Paesi europei, nessuno pensa che la situazione sia perfetta, non abbiamo la bacchetta magica e i problemi della scuola italiana non nascono col Covid. Ma ci sono risorse senza precedenti, stiamo provando a investire sul personale scolastico e sulle attrezzature, forniremo 11 milioni di mascherine al giorno a tutti gratuitamente.