La nave di Banksy: “Un morto a bordo, altri migranti ustionati” Mediterranea: “Sono a 2 ore da Lampedusa, arriviamo”

Ma da Lampedusa il sindaco dice che la situazione sull’isola è al collasso: “40 sbarchi in 2 giorni”

La nave di soccorso per rifugiati Louise Michel chiede aiuto: “Abbiamo un morto a bordo e altri hanno ustioni su tutto il corpo”. In un tweet l’equipaggio dell’imbarcazione finanziata dallo street artist inglese Banksy spiega di avere a bordo 219 persone, alcune in condizioni di salute critiche e per questo chiede “assistenza immediata”.

“La MVLouiseMichel è in una situazione di emergenza e le istituzioni italiane ed europee devono intervenire per mettere in salvo le più di 200 persone a bordo e l’equipaggio. Salvatele, sono a due ore da Lampedusa” scrive su Twitter Mediterranea Saving Humans, indirizzando il messaggio alla Guardia Costiera e alla ministra per le Infrastrutture e i Trasporti Paola De Micheli.

Successivamente Mediterranea SH, alle 12.40, in un altro tweet ha annunciato: “Stiamo partendo da Augusta per una missione in soccorso alla motovedetta civile @MVLouiseMichel, che alle 3 e 24 di questa notte ha dichiarato lo stato di emergenza”.

Intanto a Lampedusa il sindaco dice che la situazione sull’isola è al collasso dopo altri tre sbarchi avvenuti nel giro di poche ore, per circa cento nuovi arrivi di migranti. “Gli uomini delle Forze dell’ordine e della Guardia costiera sono stremati, lavorano giorno e notte e non sono in numero sufficiente per fronteggiare questa emergenza. A Lampedusa in due giorni ci sono stati circa 40 sbarchi, il Centro di accoglienza è di nuovo strapieno” denuncia il primo cittadino Totò Martello.

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Immigrazione

Tutto su Immigrazione →