Report settimanale Covid: età media scende a 29 anni, casi in aumento

Iss e Ministero della Salute: “Minore gravità clinica dei casi diagnosticati”

Il monitoraggio settimanale di Istituto superiore di sanità (Iss) e ministero della Salute sulla situazione coronavirus in Italia, nel periodo 17-23 agosto, conferma per la quarta settimana di fila l’aumento dei nuovi casi con un’incidenza cumulativa nelle ultime due settimane (dal 10 al 23 agosto) “di 14.93 per 100mila abitanti, in aumento dal periodo 6-19 luglio e simile ai livelli osservati all’inizio di giugno”.

A scendere è l’età media dei contagiati che nell’ultima settimana si è portata a 29 anni. Il report segnala “un cambiamento nelle dinamiche di trasmissione (con emergenza di casi e focolai associati ad attività ricreative sia sul territorio nazionale che all’estero)” contestuale a “una minore gravità clinica dei casi diagnosticati che, nella maggior parte dei casi, sono asintomatici”.

Un trend, quello del deciso abbassamento dell’età mediana della popolazione che contrae il Covid-19, che riguarda non solo l’Italia ma anche l’Europa e il resto del mondo.

I focolai attivi in Italia

Sono in tutto 1.374 i focolai attivi in Italia, 490 nuovi, per due dati entrambi in aumento da quattro settimane a questa parte, scrivono gli esperti nel report di Iss e Ministero della Salute. Nella precedente settimana erano 1.077 i focolai attivi e 281 quelli nuovi. I contagi importati da uno stato estero sono il 20,8% dei nuovi casi accertati.

“Questo comporta un sempre maggiore impegno dei servizi territoriali nelle attività di ricerca dei contatti. I servizi territoriali sono riusciti finora a contenere la trasmissione locale del virus ma, qualora dovesse persistere l’attuale trend di incidenza in aumento, le capacità di risposta di questi servizi potrebbero essere messe a dura prova” si legge ancora nel report.

Indice Rt sotto 1

Gianni Rezza, direttore della Prevenzione del ministero della Salute, commenta: “Per la quarta settimana consecutiva aumenta il numero di casi di Covid-19 in Italia. Anche se l’indice Rt, che viene calcolato sulle persone sintomatiche, rimane al di sotto di 1 (0.75 nel periodo 6-19 agosto, Ndr). Sono molti i focolai identificati nelle diverse Regioni e la maggior parte è causato da persone che rientrano da aree turistiche ad alta incidenza di circolazione virale”.

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →