Fondi, il candidato “naziskin, omofobo, antisemita” che supporta Mastrobattista di FDI

Si definisce “naziskin, negazionista, omofobo, xenofobo, antidemocratico, anticostituzionale, anticomunista e antisemita” e supporta il candidato di FDI a Fondi.

Tra i candidati al consiglio comunale di Fondi, in provincia di Latina, c’è una figura che sta suscitando lo sdegno un po’ di tutti, anche del centrodestra. È il 32enne Christian D’Amato, grande sostenitore di Benito Mussolini e pronto a definirsi, senza alcuna remora, “naziskin, negazionista, omofobo, xenofobo, antidemocratico, anticostituzionale, anticomunista e antisemita” nella sua biografia su Facebook.

Il giovane pizzaiolo, sostenitore di Forza Nuova, punta a diventare consigliere comunale di Fondi sostenendo il candidato sindaco di Fratelli d’Italia, Giulio Mastrobattista. Il diretto interessato non ha ancora preso una posizione netta contro il giovane xenofobo e negazionista, ma la sua lista civica ha preso le distane, senza però nominare il 32enne:

Specifichiamo una volta per tutte che qualsiasi atto di revisionismo o nostalgismo è lontano dalla nostra etica. Come ha già specificato il candidato sindaco Giulio Mastrobattista la nostra è una battaglia democratica e istituzionale. Chiunque viene meno a questi precetti è completamente lontano dalla nostra visione di fare politica e ne prendiamo fortemente le distanze.

La lista Giulio Mastrobattista sindaco, teniamo a precisare, prende le distanze e condanna qualsiasi atto che vada di…

Posted by Lista Giulio Mastrobattista sindaco on Tuesday, August 25, 2020

Poco, troppo poco, di fronte ad un cittadino che si fa fotografare orgoglioso tra busti del Duce e fasci littori mentre fa il saluto romano. L’ANPI è già andata all’attacco:

Sul suo profilo Twitter Christian d’Adamo (attualmente candidato a consigliere nella lista “Giulio Mastrobattista sindaco”) scrive nella sua “biografia”: “naziskin, Negazionista, Omofobo, Xenofobo, ANTIdemocratico, ANTIcostituzionale, ANTIcomunista, Antisemita”. Oltretutto, la questione è divenuta oggetto di dibattito tra i cittadini anche mediante la pubblicazione di questi screen su diverse pagine Facebook, suscitando sorpresa ed indignazione come è normale che sia in un contesto civile e democratico.
Oltre alla sua “biografia”, già sufficiente a qualificarlo, il candidato d’Adamo ha condiviso sulla sua pagina personale (pubblica fino a qualche ora fa) immagini e battute a tema razzista ed antisemita. A questo punto chiediamo al candidato Mastrobattista di prendere una posizione netta ed in linea con la sua formazione politica tanto decantata nel precedente comunicato stampa. Chiediamo inoltre, l’immediata espulsione del candidato in questione, in quanto totalmente incompatibile a livello ideologico e morale con la carica per cui compete. E’ forse questa la destra che “rifarà l’Italia”, Avv. Mastrobattista? Un braccio alzato può essere un gesto fraintendibile, ma tacere su una simile questione sarebbe solo un atto di condivisione con simili aberranti valori. Lei ha scritto: “Chi mi accusa di aver fatto il saluto romano mi ferisce l’anima e violenta la mia storia.”, a questo noi rispondiamo con le foto allegate del suo candidato.

Anche Giorgia Meloni, fotografata a più riprese col candidato sindaco Giulio Mastrobattista, non sembra ancora aver trovato il tempo per affrontare di petto questa vicenda e col passare dei giorni questo ritardo diventa sempre più preoccupante e sospetto.

COMUNICATO STAMPA

Poco più di un mese fa l'Anpi esprimeva la propria perplessità nei confronti del candidato sindaco…

Posted by ANPI Fondi, sezione intercomunale on Tuesday, August 25, 2020