Kim Jong-un non è in coma: riappare in pubblico e con la sigaretta

Il dittatore della Corea del Nord, Kim Jong-un, compare in pubblico smentendo le voci dei giorni scorsi secondo cui sarebbe stato in coma

Il dittatore nordcoreano Kim Jong-un non è in coma. Con un’apparizione in pubblico, il leader della Corea del Nord ha spazzato via le nuova indiscrezioni secondo cui le sue condizioni di salute sarebbero così gravi da averlo indotto a nominare la sorella per la successione. Kim Jong-un ha regolarmente presieduto una riunione del Politburo allargato e che aveva come temi del giorno il contenimento del Covid-19 e l’arrivo del tifone Bavi.

Nelle foto diffuse dall’agenzia Kcna, Kim Jong-un appare con la sigaretta in mano mentre parla durante il Politburo. Il leader della Corea del Nord si è lamentato con i funzionari per i difetti mostrati dalle misure contro il coronavirus, chiedendo un immediato cambio di rotta. Inoltre, il dittatore si è soffermato sui preparativi per affrontare il tifone Bavi, che si dovrebbe abbattere sulla Corea del Nord giovedì mattina. Le apparizioni pubbliche di Kim Jong-un sono sempre più rare, ma da quello che si può vedere non sembra essere affatto una persona provata da malanni.

Ultime notizie su Corea del Nord

Tutto su Corea del Nord →