Strade Bianche 2017: trionfano Michal Kwiatkowski ed Elisa Longo Borghini | Video

Sul podio dei professionisti anche il campione olimpico Greg Van Avermaet e Tim Wellens.

  • 11:00

    La Strade Bianche 2017 è partita. Ricordiamo che è in corso anche la gara femminile.

  • 11:15

    C’è stato qualche attacco, ma il gruppo è ancora compatto e sta affrontando il primo tratto di sterrato.

  • 11:19

    Tentativo di fuga di Raffello Bonusi dell’Androni con Mirco Maestri della Bardiani, poi raggiunti da Eduard Michael Grosu della Nippo-Vini Fantini e José Gonçalves della Katusha-Alpecin.

  • 11:25

    Il tentativo di fuga è già stato annullato.

  • 11:35

    Forse sta riuscendo a prendere il largo un gruppetto composto da José Gonçalves della Katusha-Alpecin, Mattia Frapporti dell’Androni, Truls Engen Korsaeth dell’Astana, Quentin Jauregui dell’AG2R La Mondiale, Thibaut Pinot della FDJ e Simone Andreetta della Bardiani.

  • 11:45

    Il gruppetto di sei battistrada ha ora 1’ 20” di vantaggio.

  • 11:49

    Il vantaggio dei fuggitivi è ora oltre i due minuti.

  • 12:02

    La situazione sembra essersi stabilizzata e i battistrada mantengono un vantaggio di circa due minuti.

  • 12:31

    Quando siamo ormai sulla salita di Montalcino, i fuggitivi hanno incrementato il proprio vantaggio che ora è di circa cinque minuti.

  • 12:39

    Intanto si sta per concludere la gara femminile con un finale infuocato.

  • 12:41

    Intanto in questo momento sta piovendo sulla corsa.

  • 12:57

    In questo momento siamo più attratti dalla gara femminile perché c’è la nostra Elisa Longo Borghini nel ristretto gruppo al comando quando mancano solo 4 km.

  • 13:12

    Ed è proprio Elisa Longo Borghini a vincere la gara femminile!!!

  • 13:13

    Questo il podio della Strade Bianche femminile:

      1) Elisa Longo Borghini (Italia) Wiggle High5
      2) Katarzyna Niewiadoma (Polonia) WM3 Energie
      3) Elizabeth Armitstead (Gran Bretagna) Boels-Dolmans Cycling Team
  • 13:21

    Il plotone è esploso, si è diviso in numerosi gruppetti all’inseguimento dei sei uomini di testa.

  • 13:35

    C’è stata una caduta in cui sono stati coinvolti anche Gianluca Brambilla e Max Richeze della Quick-Step Floors, l’argentino si è dovuto ritirare.

  • 13:43

    Nel primo gruppo all’inseguimento dei sei battistrada ci sono 13 corridori e tra di loro due dei favoriti della vigilia, cioè il campione olimpico Greg Van Avermaet della BMC e il secondo classificato dello scorso anno e vincitore nel 2015 Zdenek Stybar della Quick-Step Floors.

  • 13:47

    Ricordiamo che i sei fuggitivi sono:

      José Gonçalves della Katusha-Alpecin
      Mattia Frapporti dell’Androni
      Truls Engen Korsaeth dell’Astana
      Quentin Jauregui dell’AG2R La Mondiale
      Thibaut Pinot della FDJ
      Simone Andreetta della Bardiani
  • 13:48

    Il campione del mondo Peter Sagan della Bora-Hansgrohe si è riportato nel primo gruppo di inseguitori, quello con Van Avermaet e Stybar.

  • 13:52

    Mattia Frapporti ha perso contatto con gli altri battistrada e ora ha 1′ 15″ di ritardo. Il primo gruppo inseguitore, quello con Sagan e Van Avermaet, è a 2′ 16″, mentre il resto del gruppo è a 2′ 45″.

  • 13:56

    Peter Sagan era rimasto attardato rispetto agli altri del gruppo inseguitore e ora è stato comunicato il suo ritiro.

  • 14:01

    Ritiri anche per Jurgen Roelandts della Lotto-Soudal e Jean-Pierre Drucker della BMC. Diego Rosa del Team Sky e Fabio Felline della Trek-Segafredo sono purtroppo attardati rispetto al gruppo principale.

  • 14:03

    Il ritardo dei contrattaccanti rispetto ai 5 fuggitivi è ora di 1′ 40″.

  • 14:07

    I corridori stanno affrontando ora il tratto di sterrato più difficile, il numero 8, lungo più di 11 km, è quello intitolato a Fabian Cancellara che oggi è presente con lo staff della Trek-Segafredo e domani correrà al Gran Fondo.

  • 14:10

    Simone Andreetta della Bardiani ha perso contatto con gli altri battistrada e dunque al comando ora sono in quattro.

  • 14:12

    Sul tratto Cancellara Tim Wellens sta facendo un forcing che per ora non riesce a mettere in difficoltà Van Avermaet. Adesso i contrattaccanti sono cinque.

  • 14:16

    Gonçalves sta provando ad allungare rispetto agli altri tre battistrada che sono Pinot, Jauregui e Korsaeth.

  • 14:18

    Gonçalves ora è stato raggiunto dagli altri tre.

  • 14:18

    Adesso è Jauregui a dettare in rimo in testa alla corsa.

  • 14:19

    Nel primo gruppo inseguitore ora ci sono sei uomini.

  • 14:19

    Korsaeth ora sta perdendo contatto rispetto agli altri battistrada. Tiesj Benoot ha raggiunto i contrattaccanti ai quali si sta aggiungendo ora anche Tom Dumoulin. Staccato invece Matteo Trentin.

  • 14:21

    Intanto la Bora-Hansgrohe ha spiegato che Peter Sagan non stava già bene alla partenza, ma ha comunque voluto onorare la corsa.

  • 14:23

    Al comando sono rimasti Jaregui, Pinot e Gonçalves, i contrattaccanti sono Van Avermat, Wellens, Dumoulin e Stybar.

  • 14:25

    Adesso sono sei i contrattaccanti perché si sono aggiunti Kwiatkowski e Benoot e stanno per raggiungere l’ex fuggitivo Korsaeth.

  • 14:27

    Edvald Boasson Hagen della Dimension Data sta rientrando nel gruppetto di contrattaccanti.

  • 14:27

    Ci sono solo 25″ tra i battistrada e i contrattaccanti. Intanto il vento si fa sentire.

  • 14:28

    Allora, riassumendo, al comando ci sono José Gonçalves della Katusha-Alpecin, Quentin Jauregui dell’AG2R La Mondiale e Thibaut Pinot della FDJ, dietro di loro Truls Engen Korsaeth dell’Astana e il gruppetto con Greg Van Avermaet della BMC, Zedenek Stybar della Quick-Step Floors, Tijs Benoot e Tim Wellens della Lotto-Soudal, Tom Dumoulin del Team Sunweb, Luke Durbridge dell’Orica-Scott, Michal Kwiatkowski del Team Sky ed Edvald Boasson Hagen.

  • 14:31

    A circa 20 metri dal gruppo di contrattaccanti si stanno rifacendo sotto Matteo Trentin della Quick-Step Floors, Christopher Juul-Jensen dell’Orina-Scott e Luis Leon Sanchez dell’Astana.

  • 14:32

    Truls Engen Korsaeth dell’Astana e tornato con i tre uomini al comando, quindi in fuga sono di nuovo in quattro.

  • 14:33

    Siamo a 41 km dal traguardo.

  • 14:37

    Matteo Trentin prova ad allungare, Van Avermaet risponde subito al suo attacco. Intanto i fuggitivi sono solo a 20″ rispetto ai primi quattro.

  • 14:38

    Mancano ancora tre tratti di sterrato, siamo a 37 km dal termine.

  • 14:38

    Sta avvenendo il ricongiungimento tra la testa della corsa e il primo gruppo inseguitore.

  • 14:41

    In contropiede stanno allungando Stybar, Kwiatkowski, Dumoulin con i quattro ex battistrada e Boasson Hagen, mentre Van Avermaet e gli altri inseguitori sono rimasti arretrati di una decina di secondi.

  • 14:46

    Sono soprattutto Stybar, Kwiatkowski e Dumoulin a fare fatica nel gruppo di testa, anche perché è difficile chiedere cambi ai quattro ex fuggitivi, ma forse non si sono ancora accorti che c’è anche Boasson Hagen, che resta in coda al gruppetto.

  • 14:46

    Grazie al lavoro di Stybar, Kwiatkowski e Dumoulin il vantaggio del gruppo di testa rispetto a quello inseguitore, in cui ci sono Van Avermaet e Wellens, è salito a oltre 20″.

  • 14:47

    Nel gruppo inseguitore c’è anche Matteo Trentin che però fa da stopper perché in testa c’è il suo compagno Stybar.

  • 14:47

    Dumoulin si è accorto della presenza di Boasson Hagen e gli ha subito chiesto il cambio.

  • 14:48

    Grazie a Wellens e Van Avermaet il ritardo del gruppo inseguitore si è ridotto a soli 12″.

  • 14:48

    Intanto sta di nuovo piovendo sulla corsa.

  • 14:50

    Van Avermaet, Wellens e Durbridge si stanno decisamente avvicinando al gruppo di testa.

  • 14:52

    Wellens, Van Avermaet e Durbridge sono rientrati nel gruppo di testa con Korsaeth, Jauregui, Stybar, Gonçalves, Pinot, Dumoulin, Kwiatkowski e Boasson Hagen.

  • 14:55

    Kwiatkowski prova ad allungare, ma gli altri reagiscono subito.

  • 14:56

    Gli attaccanti stanno per raggiungere il terzultimo tratto di sterrato.

  • 14:59

    Sul tratto di sterrato Gonçalves si era avvantaggiato di qualche metro, ma è stato raggiunto da Stybar e poi anche da Kwiatkowski che ha provato ad allungare.

  • 15:00

    Stybar resta a ruota di Kwiatkowski senza doversi nemmeno alzare sui pedali.

  • 15:00

    Arrivano anche Dumoulin, Wellens e Van Avermaet, mentre Boasson Hagen sembra in difficoltà.

  • 15:01

    Siamo a 22 km dal termine e in testa ora abbiamo Kwiatkowski, Wellens, Van Avermaet e Stybar.

  • 15:03

    Tra poco i corridori troveranno il penultimo tratto di sterrato.

  • 15:03

    I quattro in testa hanno 8″ di vantaggio sugli inseguitori.

  • 15:05

    Comincia il penultimo tratto di sterrato che ha delle parti con pendenze del 15%. Mancano 19 km al termine.

  • 15:06

    Tom Dumoulin sta provando a riportarsi sul quartetto di testa.

  • 15:09

    Dumoulin è riuscito a raggiungere gli altri quattro.

  • 15:12

    Anche Durbidge è rientrato nel gruppo di testa che è molto allungato.

  • 15:13

    Kwiatkowski sta attaccando in solitaria.

  • 15:15

    Kwiatkowski ha una trentina di metri di vantaggio rispetto agli altri del gruppo dei migliori.

  • 15:16

    Comincia ora l’ultimo tratto in sterrato.

  • 15:16

    Kwiatkowski prova a incrementare il suo vantaggio che ora è di una cinquantina di secondi.

  • 15:18

    Kwiatkowski ora è su un tratto in salita e il distacco è sceso a una ventina di secondi.

  • 15:18

    Mancano meno di 12 km al traguardo.

  • 15:21

    Van Avermaet, Stybar e Wellens stanno provando a riportarsi su Kwiatkowski.

  • 15:21

    Il GPS segnala 15″ di vantaggio per Kwiatkowski sul terzetto di inseguitori quando siamo a 10 km dal termine.

  • 15:22

    Sale a 21″ il vantaggio di Kwiatkowski.

  • 15:23

    Kwiatkowski ha 20″ sul terzetto Van Avermaet, Stybar e Wellens e 28″ su Dumoulin, Durbridge e Juul Jensen.

  • 15:27

    Sale il vantaggio di Kwiatkowski a 27″ sui primi tre inseguitori e 42″ sugli altri tre.

  • 15:28

    Kwiatkowski ora ha 32″ di vantaggio su Van Avermaet, Stybar e Wellens e 51″ su Dumoulin, Durbridge e Juul Jensen. Siamo a 5,5 km dal termine.

  • 15:33

    Il polacco del Team Sky sta riuscendo a mantenere mezzo minuto di distacco sui primi inseguitori.

  • 15:36

    Kwiatkowski sta entrando nell’ultimo chilometro.

  • 15:37

    Kwiatkowski è sullo strappo di via di Santa Caterina, sul lastricato, lì dove nel 2014 superò e stacco Peter Sagan. Ora è solo con mezzo minuto di vantaggio.

  • 15:38

    Kwiatkowski si invola verso la sua seconda vittoria alla Strade Bianche!

  • 15:38

    Eccolo entrare in Piazza del Campo!

  • 15:39

    È bis dunque per l’ex campione del mondo Michal Kwiatkowski del Team Sky, che replica il successo del 2014. Il polacco ha avviato la sua azione d’attacco a 15 km, nessuno è riuscito a restargli a ruota e non è stato più ripreso.

Michal Kwiatkowski trionfa nella Strade Bianche 2017 grazie a una stupenda azione in solitaria partita a 15 km dal traguardo, quando il polacco del Team Sky ha staccato coloro che fino a quel momento erano stati i suoi compagni di fuga e si è involato verso il suo secondo successo nella corsa senese che da quest’anno fa parte del calendario UCI World Tour. Non ci sono italiani in top-ten, ma a tenere alto il nome dell’Italia ci pensa Elisa Longo Borghini che ha vinto la gara femminile.

Questi i primi dieci classificati della gara maschile:
1) Michal Kwiatkowski (Polonia) Team Sky 4h 42’ 42”
2) Greg Van Avermaet (Belgio) BMC +15”
3) Tim Wellens (Belgio) Lotto Soudal +17”
4) Zdenek Stybar (Repubblica Ceca) Quick-Step Floors +23”
5) Tom Dumoulin (Olanda) Team Sunweb +1’ 26”
6) Luke Durbridge (Australia) Orica Scott +1’ 26”
7) Christopher Juul Jensen (Danimarca) Orica Scott +1’ 29”
8) Tiesj Benoot (Belgio) Lotto Soudal +2’ 20”
9) Thibaut Pinot (Francia) FDJ +2’ 23”
10) Scott Thwaites (Gran Bretagna) Dimension Data +2’ 52”

Il racconto della Strade Bianche 2017

Michal Kwiatkowski vince la Strade Bianche 2017

Elisa Longo Borghini ha vinto Strade Bianche 2017 femminile

Aggiornamento ore 13:15 – Elisa Longo Borghini trionfa tra le donne alla Strade Bianche 2017. L’azzurra ha fatto parte del ristrettissimo gruppo di atlete che si è staccato dal gruppo negli ultimi chilometri e si è imposta sulle dirette avversarie, tutte di altissimo livello. Tra le prime dieci c’è anche la campionessa italiana Elena Cecchini.

Elisa Longo Borghini vince la Strade Bianche 2017

Queste le prime dieci classificate della gara femminile:
1) Elisa Longo Borghini (Italia) Wiggle High5 3h 44’ 45”
2) Katarzyna Niewiadoma (Polonia) WM3 Energie +2”
3) Elizabeth Armitstead (Gran Bretagna) Boels-Dolmans Cycling Team +5”
4) Lucinda Brand (Olanda) Team Sunweb +8”
5) Annemiek Van Vleuten (Olanda) Orica-Scott +9”
6) Shara Gillow (Australia) FDJ Nouvelle Aquitaine Futurscope +12”
7) Latrin Garfoot (Australia) Orica-Scott +18”
8) Amanda Spratt (Australia) Orca-Scott +36”
9) Cecilie Uttrup Ludwig (Danimarca) Cervélo-Bigla Pro Cycling +1’ 06”
10) Elena Cecchini (Italia) Canyon SRAM Racing +1’ 06”

Podio Strade Bianche femminile 4 marzo 2017

Strade Bianche 2017: percorso e favoriti

Si disputa oggi la Strade Bianche 2017, la corsa toscana che per la prima volta fa anche parte del calendario UCI World Tour. Si parte alle ore 11 da Siena, da Piazza Medicea, per arrivare a Piazza del Campo dopo aver percorso 175 km.

I settori di sterrato sono in tutto 11 e tra di essi quest’anno c’è il tratto Cancellara, che è stato inaugurato ieri alla presenza del campione elvetico che ha vinto questa corsa tre volte e che si è ritirato dopo aver conquistato l’oro olimpico a Rio 2016 nella cronometro. In totale sono ben 61,9 km di sterrato. Il primo tratto si trova dopo 11 km, il successivo, dal km 17, è anche in salita verso le Ville di Corsano, è lungo 4,7 km e ha una pendenza media del 10%.

Dopo aver superato Buonconvento ed essere saliti verso Montalcino, i corridori passeranno da Torrenieri, dove sono posti il quinto e il sesto tratto in sterrato, si tornerà poi a Buonconvento, poi, al km 103, comincerà la sterrato di San Martino in Grania, dopo il quale c’è il Monte Sante Marie. Negli ultimi 50 km si passerà da Croce di Carnesecca, Castelnuovo Berardenga, San Piero, Monteaperti, Vico d’Arbia, poi si salirà verso Colle Pinzuto e infine si incontrerà l’ultimo tratto in sterrato a Le Tolfe.

Negli ultimi 2 km si passa dalla Porta di Fontebranda e su strada lastricata si incontrerà, in via Santa Caterina, un tratto con pendenze del 16% prima di arrivare in Piazza del Campo.

La start list è quella delle grandi occasioni e tra i favoriti ci sono Peter Sagan della Bora Harsgrohe, il campione del mondo che non ha ancora mai conquistato questa corsa, pur avendola sfiorata in più occasioni, ex vincitori come Michal Kwiatkowski del Team Sky, che ha vinto nel 2014, Zdenek Stybar della Quick-Step Floors, vincitore del 2015 e secondo l’anno scorso dietro Cancellara, Moreno Moser dell’Astana, che si impose nel 2013. E poi occhio al campione olimpico Greg Van Avermaet della BMC che in un ottimo periodo di forma, ma anche a Vincenzo Nibali della Bahrain-Merida, che ama molto questa corsa.

Altri nomi da prendere in considerazione sono Tom Dumoulin del Team Sunweb, Tim Wellens, Tiesj Benoot e Jurgen Roelandts della Lotto Soudal, Sep Vanmarcke e Rigoberto Uran della Cannondale-Drapac, Edvard Boasson Hagen della DImension Data, Matej Mohoric della UAE Emirates, Fabio Aru e Oscar Gatto dell’Astana, Wilco Kerlderman della LottoNL-Jumbo, Geraint Thomas e Diego Rosa del Team Sky, Fabio Felline della Trek-Segafredo, Gianluca Brambilla e Matteo Trentin della Quick-Step Floors, Thibaut Pinot della FDJ, Andrey Amador e Carlos Betancur della Movistar, Roman Kreuziger dell’Orica-Scott, Maxim Belkov della Katusha-Alpecin.

Strade Bianche 2017: altimetria e planimetria

Questi sono i tratti di sterrato
1) dal km 11,4 al km 13,4 (2,1 km)
2) dal km 17 al km 21,7 (4,7 km)
3) dal km 27,8 al km 32,3 (4,4 km)
4) dal km 38,5 al km 44,8 (5,5 km)
5) dal km 66,8 al km 78,7 (11,9 km)
6) dal km 79,7 al km 89,2 (8 km)
7) dal km 102,7 al km 112 (9,5 km)
8) dal km 121 al km 132,4 (11,5 km)
9) dal km 150,7 al km 151,5 (0,8 km)
10) dal km 155,6 al km 158 (2,4 km)
11) dal km 161,7 al km 163 (1,1 km)

Strade Bianche 2017: la start list ufficiale

AG2R La Mondiale
1 Bakelants Jan
2 Bagdonas Gedeminas
3 Dupont Hubert
4 Geniez Alexandre
5 Houle Hugo
6 Jauregui Quentin
7 Montaguti Matteo
8 Peters Nans

Androni – Sidermec
11 Benfatto Marco
12 Bonusi Raffaello
13 Frapporti Mattia
14 Masnada Fausto
15 Malucelli Matteo
16 Pacioni Luca
17 Sosa Ivan
18 Vendrame Andrea

Astana
21 Aru Fabio
22 Gatto Oscar
23 Grivko Andrey
24 Gruzdev Dmitriy
25 Korsaeth Truls Engen
26 Moser Moreno
27 Sanchez Luis Leon
28 Valgren Michael

Bahrain – Merida
31 Nibali Vincenzo
32 Boaro Manuele
33 Cink Ondrej
34 Garcia Cortina Ivan
35 Novak Domen
36 Per David
37 Siutsou Kanstantsin
38 Visconti Giovanni

Bardiani – CSF
41 Boem Nicola
42 Andreetta Simone
43 Maestri Mirco
44 Zardini Edoardo
45 Pirazzi Stefano
46 Tonelli Alessandro
47 Velasco Simone
48 Wackermann Luca

BMC
51 Van Avermaet Greg
52 Bookwalter Brent
53 Caruso Damiano
54 Drucker Jean-Pierre
55 Hermans Ben
56 Küng Stefan
57 Oss Daniel
58 Quinziato Manuel

Bora – Hansgrohe
61 Sagan Peter
62 Benedetti Cesare
63 Bodnar Maciej
64 Burghardt Marcus
65 Mccarthy Jay
66 Mühlberger Gregor
67 Pfingsten Christoph
68 Poljanski Pawel

Cannondale-Drapac
71 Uran Rigoberto
72 Bettiol Alberto
73 Clarke Simon
74 Howes Alex
75 Van Baarle Dylan
76 Langeveld Sebastian
77 Skujins Toms
78 Vanmarcke Sep

FDJ
81 Pinot Thibaut
82 Bonnet William
83 Ladagnous Matthieu
84 Ludvigsson Tobias
85 Morabito Steve
86 Reichenbach Sébastien
87 Roux Anthony
88 Roy Jérémy

Lotto Soudal
91 Benoot Tiesj
92 De Bie Sean
93 De Clercq Bart
94 Maes Nikolas
95 Marczynski Tomasz
96 Monfort Maxime
97 Roelandts Jurgen
98 Wellens Tim

Movistar
101 Amador Bikkazakova Andrey
102 Rojas Jose Joaquin
103 Betancur Gomez Carlos A.
104 Bico Nuno Miguel
105 Carapaz Montenegro Richard
106 Arcas Jose
107 Barbero Carlos
108 Pedrero Antonio

Nippo – Vini Fantini
111 Bagioli Nicola
112 Canola Marco
113 Filosi Iuri
114 Grosu Eduard Michael
115 Koishi Yuma
116 Marangoni Alan
117 Santaromita Ivan
118 Uchima Kohei

Orica – Scott
121 Kreuziger Roman
122 Bewley Sam
123 Durbridge Luke
124 Edmondson Alexander
125 Haig Jack
126 Juul Jensen Christopher
127 Keukeleire Jens
128 Tuft Svein

Quick-Step Floors
131 Stybar Zdenek
132 Brambilla Gianluca
133 Jungels Bob
134 Martinelli Davide
135 Richeze Maximiliano Ariel
136 Trentin Matteo
137 Vakoc Petr
138 Vermote Julien

Dimension Data
141 Boasson Hagen Edvald
142 Haas Nathan
143 Renshaw Ark
144 Eisel Bernhard
145 Teklehaimanot Daniel
146 Thomson Jay Robert
147 Thwaites Scott
148 Van Zyl Johann

Katusha Alpecin
151 Belkov Maxim
152 Gonçalves José
153 Machado Tiago
154 Mathis Marco
155 Politt Nils
156 Restrepo Valencia Jhonatan
157 Schmidt Mads WüRtz
158 Vicioso Arcos Angel

Lotto NL – Jumbo
161 Battaglin Enrico
162 Lindeman Bert-Jan
163 Lobato Del Valle Juan Jose
164 Martens Paul
165 Roglic Primoz
166 De Tier Floris
167 Tolhoek Antwan
168 Vermeulen Alexey

Team Sky
171 Rosa Diego
172 Boswell Ian
173 Geoghegan Hart Tao
174 Golas Michal
175 Kwiatkowski Michal
176 Moscon Gianni
177 Puccio Salvatore
178 Doull Owain

Team Sunweb
181 Dumoulin Tom
182 Haga Chad
183 Kelderman Wilco
184 Preidler Georg
185 Sinkeldam Ramon
186 Ten Dam Laurens
187 Teunissen Mike
188 Timmer Albert

Trek – Segafredo
191 Alafaci Eugenio
192 Van Poppel Boy
193 Coledan Marco
194 Felline Fabio
195 Irizar Aranburu Markel
196 Pedersen Mads
197 Reijnen Kiel
198 Stuyven Jasper

UAE Team Emirates
201 Ravasi Edward
202 Durasek Kristijan
203 Laengen Vegard Stake
204 Marcato Marco
205 Modolo Sacha
206 Mohoric Matej
207 Niemiec Przemyslaw
208 Troia Oliviero

Foto © RCS Sport

I Video di Blogo.it