Fico (M5S) favorevole al superamento dei due mandati: “Giusto terminare il lavoro”

Roberto Fico su Facebook promuove il sì al superamento dei due mandati e alle alleanze del M5S con altri partiti sui territori

Roberto Fico, presidente della Camera dei Deputati ed esponente di spicco del Movimento 5 Stelle, si esprime favorevolmente in merito al superamento del limite di due mandati. Gli iscritti al partiti stanno votando in queste ore tramite la piattaforma Rousseau. “Siamo cambiati in questi anni e continueremo a farlo, misurandoci con la realtà che evolve – argomenta Fico in un post su Facebook – Questo significa sapersi mettere in discussione, maturare, crescere, imparare dagli errori fatti e scrivere nuove pagine”.

Superare il limite dei due mandati, secondo il presidente della Camera, consentirebbe a tanti amministratori locali di terminare il lavoro iniziato. “Personalmente sono convinto che i nostri consiglieri comunali siano la spina dorsale del Movimento. Affrontano battaglie quotidiane – prosegue – sono un riferimento costante sui territori e portano avanti un lavoro intenso e spesso complicato con passione e attenzione alla propria comunità. Ugualmente i nostri sindaci si sono trovati ad affrontare sfide non indifferenti in contesti difficili. Credo che debbano avere la possibilità di ricandidarsi al termine di un mandato per concludere l’esperienza amministrativa e i progetti avviati”.

Fico: “Sì ad alleanze sui territori”

Contestualmente, su Rousseau si vota per il nodo delle alleanze con altri partiti, fin qui sostanzialmente vietate dal “non statuto”. “Allo stesso modo è opportuno porre in essere una riflessione sul dialogo e l’ipotesi di alleanze che si possono instaurare sui territori, come abbiamo fatto a livello nazionale negli scorsi mesi. Credo infatti occorra prevedere la possibilità per le liste certificate a livello locale di confrontarsi in maniera costruttiva con altre forze politiche – conclude Fico – mettendo in primo piano il futuro delle nostre città e l’interesse della collettività”.