USA, 56mila casi di COVID in 24 ore. Nuovo picco di decessi dopo tre mesi

La curva dell’epidemia non accenna a rallentare negli Stati Uniti. 56mila casi in 24 ore e 1.499 vittime, il numero più alto dal maggio scorso.

La curva dell’epidemia non accenna a rallentare negli Stati Uniti, che ad oggi restano il Paese più colpito dal coronavirus COVID-19 con oltre 5milioni di casi confermati e 166mila morti dall’inizio dell’epidemia ad oggi.

Nelle ultime 24 ore, lo confermano i dati aggiornati della Johns Hopkins University, sono stati accertati 56mila casi e 1.499 persone sono decedute a causa del COVID-19.

A guida la triste classifica degli Stati più colpiti c’è la California con 578.946 casi totali, seguita da Florida (542.792), Texas (542.792) e New York (422.003). Nell’ultima settimana in California sono stati accertati 62mila nuovi casi, mille in più rispetto al Texas.

Lo storico degli Stati Uniti ci dice che nella giornata di ieri, mercoledì 12 agosto 2020, è stato registrato il numero più alto di decessi dalla metà di maggio. 165.900 sono decedute dall’inizio della pandemia ad oggi negli USA, ma il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie (CDC) ha stimato che entro la fine di agosto il numero potrebbe toccare quota 190.000.

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →