Lega: “Sospesi Elena Murelli e Andrea Dara” per aver preso il bonus

Il capogruppo alla Camera Riccardo Molinari ha comunicato la decisione.

Non è illegale, ma è inopportuno, per questo motivo la Lega ha deciso di sospendere due dei suoi deputati che hanno percepito il bonus da 600 euro previsto per titolari di Partita Iva in piena emergenza da coronavirus. Il capogruppo del Carroccio alla Camera Riccardo Molinari ha dato l’annuncio:

“Dopo aver ascoltato e verificato le rispettive posizioni, si conferma il provvedimento della sospensione per i deputati Elena Murelli e Andrea Dara”

E ha spiegato:

“Pur non avendo violato alcuna legge è inopportuno che parlamentari abbiano aderito a tale misura e per questa ragione abbiamo deciso e condiviso con i diretti interessati il provvedimento della sospensione”

Infine ha commentato:

“È comunque incredibile che i vertici dell’Inps non abbiamo versato ai lavoratori che aspettano da marzo quanto dovuto e che abbiano invece versato a chi non era in difficoltà. In qualsiasi altro Paese i parlamentari sarebbero stati sospesi ma il presidente dell’Inps sarebbe stato licenziato”

Andrea Dara, classe 1979, è un piccolo imprenditore che opera nel settore tessile e dell’abbigliamento ed è stato eletto nella circoscrizione Lombardia 4. È nato a Castel Goffredo, in provincia di Mantova, ed è stato consigliere comunale a Castiglione della Stiviere dal 2007 al 2011 e poi vicesindaco nel 2016.

Elena Nurelli, classe 1975, è piacentina e svolge l’attività di consulente in finanziamenti europei e di docente a contratto all’Università Cattolica. Fa parte anche del consiglio comunale di Podenzano e nel 2019 ha dichiarato un reddito di 106.309 euro, mentre nel 2018 era di circa 62 mila euro, chiaramente la vita da deputata ha fatto la differenza.