Offese social al Presidente Mattarella: perquisito un 46enne salentino

L’uomo agiva soprattutto attraverso Twitter.

I Carabinieri del R.O.S. stanno conducendo con la Procura della Repubblica di Roma un’indagine sul crescendo di condotte offensive contro il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e oggi sono arrivati a perquisire un uomo di 46 anni che vive in provincia di Lecce e che, soprattutto attraverso Twitter, ha più volte offeso il Capo dello Stato. Secondo gli inquirenti vi è una elaborata strategia di aggressione nei confronti delle più importanti istituzioni italiane, a partire proprio dall’inquilino del Quirinale.

L’uomo perquisito oggi è ritenuto responsabile dei reati di offesa all’onore e al prestigio del Presidente della Repubblica. È stato rintracciato grazie ad accurati accertamenti svolti dalla componente investigativa telematica del R.O.S., che ha esaminato i contenuti multimediali e i post pubblicati su fatti relativi all’esercizio delle funzioni del Presidente, offeso più e più volte, e anche su alcuni fatti che riguardano la sua vita privata.

Sono stati perquisiti gli account telematici e i profili social e sequestrati gli apparati informatici che l’uomo usava per offendere il Presidente via social. Seguiranno ulteriori accertamenti.

Ultime notizie su Presidente della Repubblica

Tutto su Presidente della Repubblica →