Beirut, ex agente Cia: “Non solo nitrato di ammonio, c’era esplosivo militare”

Robert Baer, ex agente della Cia con esperienza in Medio Oriente, è convinto che nel magazzino da cui sono partite le esplosioni di Beirut ci fossero munizioni militari

Il nitrato di ammonio potrebbe non essere l’unico responsabile delle esplosioni avvenute ieri a Beirut. È l’ipotesi avanzata da Robert Baer, ex agente della Cia con esperienza in Medio Oriente, citato dalla Cnn. Dopo aver visionato attentamente i filmati delle esplosioni, Baer sostiene che il nitrato di ammonio probabilmente era presente nel deposito, ma non sarebbe l’unico responsabile delle deflagrazioni. L’ex agente della Cia sostiene infatti che lo stesso magazzino potesse essere un deposito di armamenti.

“Era chiaramente esplosivo militare. Non era fertilizzante, come nitrato di ammonio. Ne sono abbastanza sicuro”, la parole di Bar alla Cnn. “Guardate la palla (di fuoco) arancione e chiaramente è esplosivo militare”. Insomma, nel deposito che ha causato la potentissima esplosione ci sarebbero state cariche esplosive e munizioni militari, ma “sembra un incidente”, aggiunge. Nessun attentato insomma, ma semplicemente una “custodia” troppo allegra di armamenti: “Ho lavorato in Libano per anni e nessuno vuole ammettere che tenevano esplosivi militari nel porto”, conclude Baer.

I Video di Blogo.it