Europee 2009: diario elettorale

Il post di Gabriele sui programmi elettorali dei due principali schieramenti politici italiani in vista delle Europee ci suggerisce un serio interrogativo: ma non ce ne siamo accorti noi o in questi trenta giorni si è parlato di tutt’altro? Leggendo i testi di Pdl e Pd, infatti, si ha la conferma che i temi per

Il post di Gabriele sui programmi elettorali dei due principali schieramenti politici italiani in vista delle Europee ci suggerisce un serio interrogativo: ma non ce ne siamo accorti noi o in questi trenta giorni si è parlato di tutt’altro? Leggendo i testi di Pdl e Pd, infatti, si ha la conferma che i temi per l’Europa siano stati completamente dimenticati, abbandonati sulla carta.

A questi si è preferito il caso Mills, l’affaire Noemi, le frizioni interne al Pd, le urla di Tonino Di Pietro. Insomma: tutto e di più. E l’ambiente? Il lavoro? La sicurezza? Sono scomparsi dall’agenda politica, come neve al sole. In primo piano: battibecchi, siparietti, attacchi e veleni. Il gossip ruba la scena alle problematiche di tutti i giorni. E così c’è anche chi pensa di votare Noemi a Strarburgo. Follie italiane.

I Video di Blogo