Migranti in fuga dal Cara di Caltanissetta, sono tutti tunisini e negativi al Covid-19

Il sindaco: “Così non si può continuare”.

Nella giornata di oggi, domenica 26 luglio 2020, dal Cara di Pian del Lago a Caltanissetta sono fuggiti un centinaio di migranti tunisini che hanno sfondato diversi punti della recinzione. Alcuni sono stati presto intercettati dalle forze dell’ordine, ma ci sono ancora molti di loro in giro. Erano stati trasferiti nel centro per il periodo di quarantena obbligatoria e dai test sierologici erano risultati tutti negativi al Covid-19. Nel centro da cui sono fuggiti c’erano in tutto 350 persone circa. La prefetta di Caltanissetta Cosima Di Stani ha detto:

“Non c’era stata alcuna tensione nei giorni scorsi e tutti avevano manifestato la volontà di chiedere lo status di rifugiato. Non comprendiamo questa fuga”

Piuttosto turbato il sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino, che ha spiegato:

“Sono tutti negativi ai tamponi, ma non è questo il punto, chiedo la massima sicurezza della struttura. Perché in questo modo non si possono contenere. Ho appurato che 10 di loro sono stati individuati e riportati al centro e di questo ringrazio il questore. Ma così non si può continuare. Stando a quanto è accaduto oggi evidentemente non ci sono le condizioni di sicurezza adeguate”

Il sindaco ha anche detto che chiederà al governo di non inviare altri migranti al centro di Pian del Lago perché evidentemente non è adatto a contenere un numero troppo elevato di persone.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Immigrazione

Tutto su Immigrazione →