Strage nel Mantovano: è caccia all’assassino Omar Bianchera

È caccia all’uomo che questa mattina tra Mantova e Brescia ha seminato terrore e morte. Sarebbero già tre le persone uccise a colpi di arma da fuoco a Volta Mantovana e nei pressi di Monzambano stando a quanto comunicato dai carabinieri. Omar Bianchera, 45 anni, camionista, ha prima ucciso sua moglie, Daniela Gardoni, davanti alla

di remar


È caccia all’uomo che questa mattina tra Mantova e Brescia ha seminato terrore e morte. Sarebbero già tre le persone uccise a colpi di arma da fuoco a Volta Mantovana e nei pressi di Monzambano stando a quanto comunicato dai carabinieri.

Omar Bianchera, 45 anni, camionista, ha prima ucciso sua moglie, Daniela Gardoni, davanti alla porta della loro abitazione a Volta Mantovana al termine di una lite. I due erano separati da tempo e la donna di recente aveva ottenuto il divorzio.

Subito dopo l’uomo si è messo alla guida dell’auto con cui si era recato dall’ex consorte e, armato di due pistole calibro 38 e di un fucile a pompa, ha fatto fuoco davanti a un bar uccidendo Maria Bianchera, 71 anni, con la quale pare esistessero da tempo dissapori, e ferendo il marito.

A questo punto Bianchera si è diretto verso il paesino di Picar dove ha ucciso un vignaiolo di 35 anni, Walter Platter, e ha ferito sua moglie Virginia. Alla vittima l’autotrasportatore aveva affittato dei locali che ospitano una birreria. I feriti prontamente ricoverati in ospedale non sarebbero in pericolo di vita.

Ora l’uomo, dopo aver abbandonato l’auto, sarebbe in fuga a piedi attraverso le campagne lungo i declivi che arrivano fino al Garda, tra le province di Brescia, Mantova e Verona. Le forze dell’ordine sono sulle sue tracce: si teme che l’uomo possa uccidere ancora. A Volta Mantovana, comune di 7000 abitanti quasi al confine con il Veneto, intanto la gente si è barricata in casa.

Via | Gazzetta di Mantova

I Video di Blogo