Scuola, Zingaretti: “I nostri ragazzi non devono perdere neanche un’ora di lezione a settembre”

“La scuola è il nucleo del nuovo modello di sviluppo”.

Il segretario del PD Nicola Zingaretti oggi sul suo profilo Facebook ha affrontato uno dei temi più controversi degli ultimi mesi, la scuola, e ha fatto un appello al governo. Zingaretti ha cominciato il suo intervento scrivendo:

“Oggi, raccogliendo un invito da parte dei sindacati della scuola e dei rappresentanti della dirigenza scolastica, abbiamo organizzato un incontro in videoconferenza al Partito Democratico. Riaprire la scuola, tutta e in piena sicurezza, diventi la priorità assoluta di tutto il Governo da affrontare subito. Rivolgiamo un forte appello al Governo partendo dalla convinzione che non è possibile riaprire la scuola a settembre senza coinvolgere tutti i soggetti e i protagonisti a partire dagli insegnanti, dai docenti, dai dirigenti scolastici fino agli impiegati amministrativi e agli studenti”

E ha poi fatto il suo appello al governo:

“Per questo chiediamo che già questa settimana il Governo apra un confronto indispensabile con questi mondi sui protocolli di sicurezza, da condividere con la comunità scientifica e con il Ministero della Salute, e sulla certezza per le risorse messe a disposizione, con i relativi stanziamenti, da parte del Ministero dell’Economia e dell’Istruzione”

Zingaretti ha fatto la sua proposta che è quella di aprire un tavolo di confronto tra tutte le parti coinvolte:

“Per farlo sarebbe opportuno aprire un vero e proprio tavolo ‘Scuola 20/21’ che coinvolga oltre al Ministero dell’Istruzione anche i ministeri dell’Economia, dei Trasporti, della Salute e la Conferenza delle regioni come un luogo comune dove si definisca il processo di riapertura in piena sicurezza. La scuola è il futuro dell’Italia e merita tutta l’attenzione necessaria”