Ponte Genova ad Autostrade? Conte: “Procedura di revoca a giorni”

Ponte Genova. Conte ieri aveva chiesto ad Aspi di formulare un’offerta vantaggiosa se non voleva la revoca della gestione

Il premier Conte da Venezia dice una parola chiara sulla questione politica che tiene banco in questi giorni e cioè sulla revoca ad Autostrade, quindi ai Benetton, della gestione del nuovo ponte di Genova.

Il Movimento 5 Stelle ha puntato i piedi. Dopo le dichiarazioni di ferma contrarietà a riaffidare al concessionario Aspi la gestione del ponte da parte di Vito Crimi e Luigi Di Maio, Alessandro Di Battista ha aggiunto che diversamente lo Stato andrebbe contro il principio di autotutela.

Conte, che ieri aveva chiesto ad Aspi di formulare un’offerta vantaggiosa se non voleva la revoca, stamattina dice: “Noi le decisioni le prendiamo, tra qualche giorno saremo a Genova per l’inaugurazione del nuovo ponte. In questi giorni ci stiamo sorprendendo per un ponte” la cui realizzazione è stata talmente veloce “che addirittura non è stata completata la procedura di revoca, che arriverà in questi giorni”.

Il presidente del Consiglio stamane è in laguna con altri esponenti del governo, tra cui la ministra alle Infrastrutture Paola De Micheli, per la prova generale di sollevamento delle paratoie del Mose, il sistema che dovrebbe proteggere Venezia dall’acqua alta.

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →