Messico drug wars: il cartello del Golfo interroga membri dei Los Zetas

I Los Zetas sono uno dei gruppi di narcotrafficanti più pericolosi e violenti che operano sul territorio Messicano, ce ne siamo occupati spesso in questi ultimi tempi.Il video che vedete qui sopra, registrato a Tampico Tamps, mostra un interrogatorio a quattro elementi di questo gruppo, realizzato da alcuni membri del Cartello del Golfo, che con

I Los Zetas sono uno dei gruppi di narcotrafficanti più pericolosi e violenti che operano sul territorio Messicano, ce ne siamo occupati spesso in questi ultimi tempi.

Il video che vedete qui sopra, registrato a Tampico Tamps, mostra un interrogatorio a quattro elementi di questo gruppo, realizzato da alcuni membri del Cartello del Golfo, che con i Los Zetas è in guerra ormai da qualche mese.

I quattro sono stati presi in ostaggio a Camargo, nello Stato di Tamaulipas, e sono stati interrogati circa la loro missione: “Distruggere il cartello del Golfo“.

Stando al Blog Del Narco, che ha pubblicato il video, si tratta di un interrogatorio ufficiale, filmato e messo online per mostrare a tutti cosa sono in grado di fare i narcos del Golfo.

Evidentemente l’iniziativa sta funzionando, visto che il video è stato visto più di 40mila volte nel giro di due giorni.

Ecco qualche frase estratta dall’interrogatorio:

D: Quante famiglie sono state uccise?
R: Molte. Uccise e bruciate.

D: Perché bruciate?
R: Perché l’ha ordinato il comandante.

D: Come li uccidete?
R: Con delle mazze.

D: Uccidete anche le donne?
R: Sì, alcune di loro anche stuprate prima.

Il video, di cui esiste una seconda parte non ancora pubblicata, si conclude con l’esclamazione “Questi sono i Los Zetas, una vergogna. Non pagano ed uccidono donne e bambini“. Subito dopo i quattro sono stati uccisi.

La prossima mossa, a questo punto, spetta ai Los Zetas, che non tarderanno a rispondere a questo affronto reso pubblico dalla rete.