USA, oltre 2,5 milioni casi di COVID-19 confermati: alcuni stati impongono nuove restrizioni

I contagi negli Stati Uniti aumentano a dismisura e alcuni governatori decidono solo ora di imporre nuove restrizioni a cittadini e attività commerciali.

Gli Stati Uniti sono l’esempio più lampante di come la mancanza di interventi decisi per limitare la diffusione del coronavirus COVID-19 possa avere conseguenze disastrose. Trump ha sottovalutato fin dall’inizio la gravità della situazione, lasciando ai governatori il compito di prendere le decisioni legate alla pandemia e chi, seguendo l’esempio del Presidente, ha preferito non prendersi alcuna responsabilità, ora sta facendo i conti con le conseguenze.

Gli Stati Uniti hanno superato i 2,5 milioni di casi di COVID-19 e la curva del contagio non sembra destinata a scendere nell’immediato futuro. E ora gli Stati che all’inizio hanno ignorato il problema stanno iniziando a correre ai ripari con clamoroso e criminale ritardo. È il caso della Florida e del Texas, dove nelle ultime ore è stato raggiunto il record di contagi.

Ieri la Florida, dopo aver accertato 9.500 nuovi casi di COVID-19 in 24 ore, ha deciso di imporre limitazioni alle attività commerciali legate al pubblico, dai bar che non potranno servire alcolici ai parchi dei divertimenti che dovranno far slittare la riapertura. Il Texas ha fatto altrettanto venerdì scorso e anche l’Arizona ha deciso di rimandare i piani per la grande riapertura.

In Texas i ristoranti potranno continuare ad operare, ma con una capienza massima ridotta del 50%, così da garantire il più possibile il distanziamento sociale tra i clienti. La sindaca di Galena Park, in Texas, ha deciso di imporre ulteriori restrizioni, attivando il coprifuoco notturno visto che, secondo le previsioni del primo cittadino, gli ospedali raggiungeranno a breve la loro capienza massima.

Ad oggi negli Stati Uniti sono stati ufficializzati 2,5 milioni di casi di COVID, ma il Centro per il controllo delle Malattie (CDC) stima che almeno 20 milioni di cittadini statunitensi potrebbero esser stati infettati dal COVID-19.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →