L’OMS dopo le parole di Zangrillo: “Il virus non è diventato meno patogeno”

L’OMS interviene dopo le parole del professor Alberto Zangrillo e precisa che il COVID-19 “non è diventato meno patogeno, siamo noi che ora lo combattiamo meglio”.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità, dopo la polemica esplosa in Italia in seguito alle dichiarazioni del professor Alberto Zangrillo, ha voluto precisare che non è affatto il momento di abbassare la guardia:

Questo è ancora un virus killer. Ci sono migliaia di persone che ogni giorno muoiono. Non credo sia il caso di dire che è diventato meno patogeno, siamo noi che ora lo combattiamo meglio.

Mike Ryan, capo del programma di emergenze sanitarie dell’OMS, ha sottolineato in conferenza stampa a Ginevra che la contagiosità e la severità del COVID-19 non sono affatto cambiate:

Non è interesse di un virus uccidere tutti coloro che infetta, lo abbiamo visto con i bambini, ma la contagiosità e la severità non sono cambiate. Abbiamo imparato però a ridurre la trasmissione e stiamo anche studiando se l’intensità dell’esposizione al virus, come nel caso degli operatori sanitari, possa avere un ruolo nella severità della malattia.

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →