Fase 2, Grecia: sì agli italiani, ma quarantena per chi arriva da 4 Regioni

La Grecia fa un parziale dietro-front: sì agli italiani a partire dal 15 giugno, ma obbligo di quarantena per chi arriva da 4 Regioni italiane.

La Grecia ha fatto un parziale passo indietro. A partire dal 15 giugno prossimo, giorno in cui i voli internazionali riprenderanno ad arrivare negli aeroporti di Atene e Salonicco, anche i cittadini italiani potranno tornare a visitare la Grecia, ma per chi arriva dalle Regioni italiane più colpite è previsto un periodo di quarantena.

È l’ambasciata greca a fornire ulteriori dettagli sulla decisione del governo di Atene. Chi arriverà in Grecia dalle aree classificate “ad alto rischio” dall’Agenzia europea per la sicurezza aerea sarà sottoposto all’arrivo in Grecia ad un test per verificare l’eventuale positività al COVID-19.

Se l’esito del test sarà negativo, il passeggero dovrà mettersi in auto-quarantena per un periodo di 7 giorni prima di poter circolare liberamente nel Paese. Se, invece, il test dovesse risultare positivo scatterebbe automaticamente la quarantena di 14 giorni.

Ad oggi per l’Italia le aree ritenute a rischio sono la Lombardia, il Veneto, il Piemonte e l’Emilia-Romagna. Fino a nuove comunicazioni, quindi, chi arriva in Grecia da queste quattro regioni d’Italia dovrà fare almeno un periodo di 7 giorni di isolamento.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →