La Provincia non serve quindi non la voto: la campagna di Libero per il boicottaggio elettorale

Le Province sono degli Enti inutili, anzi sono proprio dei buchi di bilancio con degli Enti pubblici intorno e quindi, mentre aspettiamo che vengano abolite, è doveroso almeno boicottare il voto di giugno. È questa l’ultima campagna di civiltà lanciata da Libero, che il sabato non pubblica i fascicoli sulla storia di Silvio B ed

Le Province sono degli Enti inutili, anzi sono proprio dei buchi di bilancio con degli Enti pubblici intorno e quindi, mentre aspettiamo che vengano abolite, è doveroso almeno boicottare il voto di giugno. È questa l’ultima campagna di civiltà lanciata da Libero, che il sabato non pubblica i fascicoli sulla storia di Silvio B ed approfitta per veicolare la cartolina che vedete qui sopra.

Il sito della campagna La Provincia non serve? Non la voto! annuncia che in tutta Italia sono già attivi i Gruppi “NON VOTO”: Abbiamo raccolto oltre 50.000 firme per la legge di iniziativa popolare per l’abolizione delle Province, ora iniziamo il lavoro per dare vita ad una forte campagna di disobbedienza civile rispetto alle elezioni provinciali.

Ormai ogni cosa, in Italia, si può riformare e tagliare solo con le leggi di iniziativa popolare: le Province, il numero dei parlamentari…. Ma siamo sicuri che boicottare le elezioni (incidendo in modo difficilmente quantificabile su un’astensione che sarà comunque in forte aumento) sia la strada giusta per sollecitare questa riforma?