Pellaro, Reggio Calabria: licenziato tenta di uccidere direttore supermarket, arrestato Fortunato Pennestrì

Licenziato dal supermarket in cui aveva lavorato fino a qualche giorno fa, un 25enne della frazione Pellaro di Reggio Calabria – Fortunato Pennestrì, già noto alla forze dell’ordine – avrebbe cercato di vendicarsi tentando di uccidere il suo ex direttore. L’arma, una pistola calibro 7,65 con doppio caricatore al seguito, si sarebbe però inceppata evitando

di remar


Licenziato dal supermarket in cui aveva lavorato fino a qualche giorno fa, un 25enne della frazione Pellaro di Reggio Calabria – Fortunato Pennestrì, già noto alla forze dell’ordine – avrebbe cercato di vendicarsi tentando di uccidere il suo ex direttore. L’arma, una pistola calibro 7,65 con doppio caricatore al seguito, si sarebbe però inceppata evitando così la tragedia.

Pennestrì è stato poi tratto in arresto per tentato omicidio e porto abusivo di arma clandestina. Le indagini, in mano alla Squadra Mobile, mirano ora a capire la provenienza dell’arma ed eventuali ulteriori responsabilità del 25enne. Scrive Reggio Tv:

L’esecutore del reato ha tentato di uccidere il direttore esplodendo due colpi di arma da fuoco, il primo è andato a vuoto, il secondo, invece, ha inceppato l’arma. Non appena le volanti della polizia di stato sono giunte nel piazzale antistante l’esercizio commerciale (…) hanno subito individuato una persona che si dirigeva verso la propria autovettura.

Il capo della pattuglia ha dunque intimato l’Alt al sospetto che, invece di fermarsi, ha subito estratto una pistola semiautomatica calibro 7,65. Grazie ad una distrazione dell’aggressore gli agenti di polizia sono riusciti ad intervenire per disarmarlo.

Foto | Flickr

I Video di Blogo