Papa Ratzinger: “Nozze gay e aborto sono segni dell’anticristo”

Il papa emerito Benedetto XVI ripropone le proprie posizioni medievali in un libro biografico scritto dal giornalista tedesco Peter Seewald.

Il papa emerito Benedetto XVI ha da poco spento le 93 candeline e dalla sua residenza all’interno del Vaticano continua a rimanere ancorato a ideali medievali, quelli che la destra cattolica continua a promuovere in contrapposizione alle posizioni più aperte di Papa Francesco.

Uscirà domani in Germania, e in autunno in Italia e in lingua inglese, un libro biografico di Papa Benedetto XVI scritto dal giornalista tedesco Peter Seewald. Lì, come anticipato dal sito conservatore statunitense LifeSiteNews, Ratzinger affronta la crisi della società contemporanea e arriva a paragonare il matrimonio tra persone dello stesso sesso e l’aborto al potere spirituale dell’Anticristo.

Cento anni fa tutti avrebbero considerato assurdo parlare di un matrimonio omosessuale. Oggi, uno viene scomunicato dalla società se vi si oppone.

Lo stesso, sostiene Ratzinger, “vale per l’aborto e la creazione degli esseri umani in laboratorio“. Ma il delirio del 93enne non si ferma qui:

La società moderna è nel mezzo della formulazione di un credo anticristiano e se uno si oppone viene punito dalla società con la scomunica. La paura di questo potere spirituale dell’Anticristo è più che naturale e ha bisogno dell’aiuto delle preghiere da parte della Chiesa universale per resistere.

C’è un motivo se la Chiesa, nello scegliere il successore di Papa Ratzinger, ha optato per allontanarsi dalla destra e puntare su una figura più moderata come Papa Francesco. Questo nuovo libro e queste assurde dichiarazioni ne sono la prova.

I Video di Blogo