Papa Francesco prega per l’Europa: “Ritrovi l’unità fraterna sognata dai fondatori”

Il papa invita l’Ue a essere davvero solidale e i fedeli a “guardare il crocifisso in silenzio, il figlio di Dio umiliato per amore”

Papa Francesco prega per un’Europa più solidale, per un’Unione europea che di fronte all’emergenza legata alla pandemia di Covid-19 ritrovi il suo spirito comune. Nell’introduzione della messa mattutina a Casa Santa Marta il Pontefice dice: “In questo tempo nel quale è necessaria tanta unità tra noi, le nazioni, preghiamo oggi per l’Europa perché riesca ad avere questa unità fraterna che hanno sognato i Padri fondatori dell’Unione europea”.

Secondo Francesco: “C’è gente, anche tra noi, che non può vivere nella luce perché abituati alle tenebre, la luce abbaglia: sono pipistrelli umani, sanno muoversi nella notte. Così noi, quando siamo nel peccato”.

Il papa ammonisce: “La luce ci fa vedere quello che non vogliamo vedere. Tanti scandali umani, corruzioni ci segnalano questo: i corrotti non conoscono la luce, come noi che diventiamo ciechi in stato di peccato. Lasciamo che l’amore di Dio, la luce dello Spirito, entri in noi e ci aiuti a vedere le cose con la luce vera”.

In questo periodo di stravolgimenti nella vita sociale e di ciascuno, Papa Bergoglio invita a rifugiarsi, a trovare conforto, nell’amore del Signore perché “il crocifisso è il grande libro dell’amore di Dio. Non è un oggetto, è l’espressione del suo amore più bello. Quanti cristiani passano il tempo guardando il crocifisso, lì trovano tutto: Dio ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito. Guardare il crocifisso in silenzio, le piaghe, il figlio di Dio umiliato per amore”.

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →