Fase 2, Zaia insiste: “Si potrebbe allentare subito”

Il governatore del Veneto Luca Zaia, per l’ennesima volta nell’arco di pochi giorni, si dice disposto a rallentare le misure restrittive prima del 4 maggio. E fa pressioni sul governo con questo obiettivo.

Il governatore del Veneto Luca Zaia continua senza sosta con le pressioni al governo di Giuseppe Conte chiedendo quotidianamente da giorni a questa parte una riapertura prima del previsto, specificando però ogni giorno che questo dovrebbe avvenire “se le condizioni lo permetteranno“.

È un copione che si ripete da giorni. Zaia, ben consapevole che il governo e la task force stanno lavorando ad una possibile riapertura per il 4 maggio, in base ovviamente a come evolverà la situazione a livello sanitario, chiede certezze per la riapertura in quella data. Anzi, ipotizza una possibile riapertura prima di quella scadenza. Poi il governatore della Lombardia Attilio Fontana si unisce al coro, salvo poi precisare che se il governo deciderà in altro modo non potrà che adeguarsi.

Oggi Zaia ha ribadito il concetto: “La mia posizione è che il 4 maggio si possa aprire con le regole e con le garanzie scientifiche: si volesse fare un passo in più si potrebbe allentare da subito, in modo razionale, prudente e ragionato“.

Come abbiamo chiuso con gradualità questo Paese, ritengo che nel momento in cui ci siano i presupposti per riaprire, si possa riaprire con gradualità. In Veneto i numeri dimostrano che da 12 giorni si sta andando verso una direzione di flessione. Non dobbiamo comunque fare la ‘festa della liberazione’. Non ci siamo liberati dal virus ma dovremmo conviverci perché il virus non se va.

Almeno sulla carta la linea di Zaia sembra la stessa dell’esecutivo di Giuseppe Conte. Si sta lavorando ad un obiettivo comune, ma sbraitare ogni giorno che bisogna riaprire il prima possibile non rallenterà ulteriormente la diffusione del COVID-19 né permetterà di velocizzare l’organizzazione capillare già in atto.

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →