La figlia di un boss a “Ti lascio una canzone”: si sospetta il televoto ‘truccato’

I carabinieri nel corso di una retata hanno trovato trecento telefonini. Si sospetta che siano serviti per un televoto.

Dopo l’arresto, avvenuto ieri nel napoletano, di otto componenti del clan Ferrara-Cacciapuoti, emerge un aspetto molto particolare.

Leggiamo infatti sul Corriere che sono stati trovati 300 telefonini, con relative sim, che si sospetta siano stati usati per un televoto. Si fa riferimento infatti alla partecipazione della figlia 13enne del boss Domenico Ferrara, Vania, alla trasmissione televisiva “Ti lascio una canzone”, condotta da Antonella Clerici.

TvBlog racconta che – come riportato da IlMattino – si pensa che i cellulari venissero distribuiti agli abitanti di Villaricca per far votare la ragazza in gara, e che poi, in un secondo momento, venissero restituiti.

Durante una puntata in effetti si era verificato un momento di confusione con la grafica – come mostra l’immagine qui sotto: la conduttrice aveva annunciato in fine puntata che il concorrente Mattia Lever era stato spodestato – e eliminato dalla gara – proprio da Vania, anche se il vidiwall diceva il contrario (il meccanismo di votazione del programma tiene in contro per il 50% la giuria e per l’altro 50% il televoto).

Ma gli accertamenti non sono stati ancora completati per cui al momento si tratta solo di un’ipotesi.

Immagine-251-586x332.png