Gran Bretagna: Boris Johnson fuori dalla terapia intensiva

Condizioni stabili per il primo ministro

Boris Johnson è uscito dalla terapia intensiva. Il primo ministro britannico era stato ricoverato domenica sera al St. Thomas Hospital di Londra per l’aggravarsi dei sintomi da Covid-19. Da ieri le sue condizioni erano cominciate a migliorare.

Oggi il ministro degli esteri Dominic Raab, aveva confermato i miglioramenti di Johnson: “È ancora in terapia intensiva, ma continua a fare progressi positivi” aggiungendo che “i pensieri” e “le preghiere” del premier in quelle ore erano “per le famiglie e gli amici di chi è morto. La sua gratitudine va al personale sanitario, ai volontari, a coloro che restano a casa”.

Downing Street aveva fatto sapere anche che Johnson era “mentalmente in grado di prendere decisioni” e “accessibile” ai suoi ministri.

Ora l’entourage dell’ex sindaco di Londra fa sapere che Johnson “è di ottimo umore” e che nelle prossime ore resterà sotto stretto controllo medico ma non è chiaro se avrà bisogno ancora dell’ossigenazione regolare, come era fino a stamattina.

Virus: “Boris Johnson resta sotto stretta osservazione”

8 aprile 2020 – Dopo aver passato la seconda notte in terapia intensiva, il primo ministro britannico Boris Johnson resta sotto “stretta osservazione” e in “condizioni stabili” secondo quanto detto dal sottosegretario del ministero della Sanità britannico Edward Argar a SkyNews: “So che è in condizioni stabili, è a suo agio e di buon umore. In passato ha avuto bisogno dell’ossigeno, ma non è sottoposto a ventilazione”.

Johnson, 55 anni, è ricoverato al St. Thomas Hospital di Londra da domenica sera per i persistenti sintomi da Covid-19 dopo essere risultato positivo al tampone, con notizia diffusa il 27 marzo. Intanto nel paese crescono i timori oltre che per la salute del premier anche per il vuoto di potere creatosi a Downing Street in un momento così delicato.

Di fatto a fare le veci del primo ministro è Dominic Raab, titolare degli Esteri, già ministro ai tempi di Theresa May, inviato ai tavoli Brexit a Bruxelles al posto del dimissionario David Davis.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →