COVID-19 negli USA, Trump: “Sarà la settimana più dura, ci saranno molti decessi”

Gli Stati Uniti, duramente colpiti dall’epidemia di COVID-19, si preparano ad affrontare la settimana peggiore dall’inizio dell’emergenza.

L’epidemia di coronavirus COVID-19, inizialmente molto sottovalutata dall’opinione pubblica statunitense e dal Presidente Donald Trump, che aveva accusato il Partito Democratico di aver esagerato negli appelli e nella richiesta di interventi preventivi, ha colpito gli Stati Uniti con una violenza inaudita, complice anche un sistema sanitario basato su un sistema di assicurazioni private che sta lasciando la fascia più povera della popolazione senza alcun supporto.

In queste ultime ore negli Stati Uniti sono stati superati i 312mila casi di persone positive al COVID-19, quasi tre volte i numeri italiani e quasi quattro volte i dati della Cina. E la settimana che sta per iniziare si preannuncia disastrosa, al punto da spingere Donald Trump a lanciare un avviso alla popolazione:

Ci saranno molti decessi.

Nonostante queste drammatiche previsioni, però, Trump continua a dirsi convinto – come in queste ore ha fatto in Italia il leader della Lega Matteo Salvini, criticato aspramente per quelle pericolose dichiarazioni – che sarà possibile permettere dei raduni speciali in alcune chiese e luoghi di culto, così da permettere ai cittadini, pur mantenendo le distanze, di celebrare la Pasqua come da tradizione.

Tra le aree più colpite dall’epidemia di COVID-19 negli Stati Uniti ci sono le città di New York e Detroit e lo stato della Louisiana. Lì, dove le strutture sanitarie sono già al collasso, si stima che il picco di contagi possa essere raggiunto soltanto tra i prossimi 6 o 7 giorni.

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →