von der Leyen presenta SURE: “Mobilitati 100 miliardi di euro per il lavoro, questa è la solidarietà Ue”

Von der Leyen: “Per Sure possiamo mobilitare 100 miliardi di crediti, dobbiamo usare ogni mezzo a nostra disposizione”

L’Unione europea scende in campo contro l’emergenza coronavirus. La presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, dopo aver fatto mea culpa per l’indifferenza fin qui mostrata tra Francoforte e Bruxelles per i destini dei Paesi più esposti alla crisi, oggi ha presentato il programma SURE per il sostegno all’occupazione negli stessi.

“Servono solo le risposte più forti: dobbiamo usare ogni mezzo a nostra disposizione”, ha detto von der Leyen introducendo SURE e spiegando che l’Unione europea per far fronte all’emergenza ha mobilitato ad oggi 2.770 miliardi di euro.

Mai istituzioni europee e Stati membri avevano mosso risorse di questa portata: “È la più ampia risposta finanziaria a una crisi europea mai data nella storia” ha sottolineato von der Leyen.

Tutti e 27 gli stati membri avranno accesso a SURE e il programma permetterà di mobilitare “100 miliardi per tenere la gente al lavoro e alle imprese di restare in attività” ha detto la presidente della commissione Ue secondo cui: “Questa è la solidarietà europea in azione”.

Il commissario Ue agli Affari economici Paolo Gentiloni ha aggiunto che questo fondo europeo andrà a finanziare la cassa integrazione nei Paesi membri ed “è la prima risposta comune dei Paesi europei e comincio a essere ottimista sul fatto che altre ne seguiranno”.

Cos’è SURE

L’acronimo sta per Support to mitigate Unemployment Risks in an Emergency e rinvia al modello tedesco di sostegno pubblico al lavoro part-time. von der Leyen conosce bene lo strumento perché lo ha adoperato quando era ministro del Lavoro durante l’ultima crisi finanziaria. In sostanza si tratta di lavorare di meno per non ritrovarsi disoccupati.

SURE in versione emergenza coronavirus fungerebbe da riassicurazione a sostegno degli ammortizzatori sociali dei singoli Stati nazionali e dovrebbe essere sperimentato in primo luogo dai Paesi più colpiti dalla pandemia in Europa, Italia e Spagna su tutti. Secondo il Corriere della Sera SURE partirà proprio a Milano e a Madrid.

(in aggiornamento)

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →